email print share on facebook share on twitter share on google+

FESTIVAL Belgio

La 17a edizione del Festival del Cinema Mediterraneo di Bruxelles è donna

di 

- La 17a edizione del Cinémamed si terrà dall’1 all’8 dicembre e accoglierà circa 70 film di ogni genere, evidenziando la diversità che caratterizza il cinema dell’Europa meridionale

La 17a edizione del Festival del Cinema Mediterraneo di Bruxelles è donna
A mon âge je me cache encore pour fumer di Rayhana

La 17a edizione del Festival del Cinema Mediterraneo di Bruxelles (Cinémamed) si terrà dall’1 all’8 dicembre e saranno presenti 70 film di ogni genere, al fine di evidenziare la diversità della produzione cinematografica dell’Europa meridionale. Sarà un’edizione al femminile, che porrà sotto i riflettori le registe mediterranee. L’obiettivo è quello di “rendere omaggio alle donne di oggi attraverso dei film che le vedono resistere, creare, distruggere, confermare e smontare stereotipi e cambiare e sconvolgere il modo in cui guardiamo la realtà”. La produttrice egiziana Marianne Khoury sarà presidente di una giuria composta interamente da donne, nella quale ci saranno le attrici belghe Stéphanie Crayencour e Anne Paulicevich.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Nella competizione ufficiale, ci sarà A Ciambra [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Jonas Carpignano
scheda film
]
di Jonas Carpignano (Italia, Francia), scoperto alla Quinzaine des Réalisateurs, A mon âge je me cache encore pour fumer [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
dell’autrice e attrice algerina Rayhana, con Hiam Abbas, una coproduzione di Algeria, Francia e Grecia, Hunting Flies [+leggi anche:
trailer
intervista: Izer Aliu
scheda film
]
di Izer Aliu (Norvegia/Albania), La Belle et la Meute [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Kaouther Ben Hania
scheda film
]
di Kaouther Ben Hania, presentato nella sezione Un certain regard a Cannes, una coproduzione tra Tunisia, Francia, Svezia e Norvegia; il nuovo film di Tony Gatlif, Djam [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
(Francia/Grecia/Turchia), il nuovo film scoperto alla Berlinale del giovane regista marocchino Hicham Lasri, Headbang Lullaby [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
, coprodotto con la Francia; Secret Ingredient [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Gjorce Stavreski
scheda film
]
di Gjorce Stavreski (Macedonia/Grecia), More [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Onur Saylak (Turchia/Grecia) e il nuovo film della regista Annemarie Jacir, Wajib [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
(Palestina).

Il ricco programma proporrà 14 nuovi film, tra cui il primo lungometraggio del regista belga Guérin van de Vorst intitolato La Part Sauvage [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Guérin Van de Vorst – Regi…
scheda film
]
. La sezione Medoc proporrà 15 documentari provenienti da tutto il Mediterraneo.

(Tradotto dal francese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.