email print share on facebook share on twitter share on google+

SUNDANCE 2018

L’Europa si prepara per il Sundance

di 

- Una selezione di film europei, inclusi titoli di Babis Makridis, Idris Elba e Rupert Everett, voleranno a Park City il prossimo gennaio

L’Europa si prepara per il Sundance
Pity di Babis Makridis (© Margarita Nikitaki)

Essendo la stagione dei festival europei giunta quasi alla fine, è ora di puntare i riflettori sull’altra sponda dell’oceano. Oltre alla stagione dei premi statunitense, già in pieno svolgimento, la più importante manifestazione di cinema indipendente del continente americano ha svelato la selezione di film della sua edizione 2018. Il Sundance Film Festival, che si terrà dal 18 al 28 gennaio, ospiterà una selezione interessante di film europei, in particolare nelle competizioni World Cinema Dramatic e World Cinema Documentary.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

I film selezionati per il concorso World Cinema Dramatic sono per lo più di esordienti, come l’islandese Isold Uggadottir (And Breathe Normally [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Ísold Uggadóttir
scheda film
]
), i danesi Gustav Möller (The Guilty [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Gustav Möller
scheda film
]
) e Isabella Eklöf (Holiday [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
), oltre all’attore britannico Idris Elba, che passa per la prima volta dietro la macchina da presa con il suo film Yardie [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
. Inoltre, tornano due protégé del Sundance: dalla Grecia Babis Makridis con Pity [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Babis Makridis
scheda film
]
 e dalla Turchia Tolga Karaçelik con Butterflies [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
.

Nel concorso World Cinema Documentary, i titoli europei includono A Polar Year [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
 del francese Samuel CollardeyGenesis 2.0 [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
 degli svizzeri Christian Frei e Maxim ArbugaevWestwood [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Lorna Tucker
scheda film
]
 della britannica Lorna TuckerThe Cleaners [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
 dei tedeschi Moritz Riesewieck e Hans Block, e due titoli presentati di recente agli IDFA, A Woman Captured [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
 dell’ungherese Bernadett Tuza-Ritter e Of Fathers and Sons [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
 del siriano Talal Derki

Nelle sezioni parallele finora annunciate, figurano i film britannici Colette [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
 di Wash WestmorelandJuliet, Naked [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
 di Jesse Peretz e Ophelia di Claire McCarthy, così come il titolo tedesco-belga-britannico-italiano The Happy Prince [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
, primo film diretto dall’attore britannico Rupert Everett.

Ecco la lista dei film selezionati nelle sezioni internazionali:

Concorso World Cinema Dramatic

And Breathe Normally [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Ísold Uggadóttir
scheda film
]
Isold Uggadottir (Islanda/Svezia/Belgio)
Butterflies [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
 - Tolga Karaçelik (Turchia)
Dead Pigs - Cathy Yan (Cina)
The Guilty [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Gustav Möller
scheda film
]
Gustav Möller (Danimarca)
Holiday [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
Isabella Eklöf (Danimarca/Paesi Bassi/Svezia)
BenzinhoGustavo Pizzi (Brasile/Uruguay)
Pity [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Babis Makridis
scheda film
]
 - Babis Makridis (Grecia/Polonia)
The Queen of Fear [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
 - Valeria Bertuccelli, Fabiana Tiscornia (Argentina/Danimarca)
Rust - Aly Muritiba (Brasile)
Time Share [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
 - Sebastián Hofmann (Messico/Paesi Bassi/Regno Unito)
Un traductor - Rodrigo Barriuso, Sebastián Barriuso (Canada/Cuba)
Yardie [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
Idris Elba (Regno Unito) 

Concorso World Cinema Documentary

A Polar Year [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
 - Samuel Collardey (Francia)
Anote’s Ark - Matthieu Rytz (Canada)
The Cleaners [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
 - Moritz Riesewieck, Hans Block (Germania/Brasile)
Genesis 2.0 [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
 - Christian Frei, Maxim Arbugaev (Svizzera)
Matangi / Maya / M.I.A. [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
 - Stephen Loveridge (Sri Lanka/Regno Unito/Stati Uniti)
Of Fathers and Sons [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
 - Talal Derki (Germania/Siria/Libano)
The Oslo Diaries - Mor Loushy, Daniel Sivan (Israele/Canada)
Our New President - Maxim Pozdorovkin (Russia/Stati Uniti)
Shirkers - Sandi Tan (Stati Uniti)
This is Home - Alexandra Shiva (Stati Uniti)
Westwood [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Lorna Tucker
scheda film
]
 - Lorna Tucker (Stati Uniti)
A Woman Captured [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
 - Bernadett Tuza-Ritter (Ungheria)

(Tradotto dall'inglese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.