email print share on facebook share on twitter share on google+

PREMI Svezia

The Nile Hilton Incident di Tarik Saleh trionfa ai Guldbagge Awards

di 

- Il debutto di Amanda Kernell Sámi Blood vince quattro Guldbagge, mentre la Palma d’Oro The Square di Ruben Östlund riceve solo due dei più importanti premi svedesi

The Nile Hilton Incident di Tarik Saleh trionfa ai Guldbagge Awards
Il regista Tarik Saleh ritira uno dei suoi Guldbagge Awards (© Jonas Ekströmer/TT)

The Nile Hilton Incident [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Tarik Saleh
scheda film
]
, diretto da Tarik Saleh e prodotto da Kristina Åberg, è stato proclamato Miglior film all’edizione 2018 dei Guldbagge Awards svedesi. Il thriller, che si è aggiudicato il Gran Premio della Giuria al Sundance Film Festival nel 2017, ha ricevuto in totale cinque Guldbagge alla cerimonia dei premi che si è tenuta il 22 gennaio al Cirkus di Stoccolma, condotta dall’attrice-comica TV Petra Mede, e trasmessa dalla rete nazionale SVT.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

The Nile Hilton Incident era nominato a otto Guldbagge in totale, e si è aggiudicato anche il titolo di Miglior attore per la performance di Fares Fares nei panni di un poliziotto del Cairo. Il resto dei riconoscimenti riguardano principalmente le categorie tecniche, tra cui Migliori costumi (Louize Nissen), Miglior suono/Sound design (Fredrik Jonsäter) e Miglior sceneggiatura (Roger Rosenberg).

La seconda trionfatrice della serata è stata Amanda Kernell per il suo film d’esordio Sámi Blood [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Amanda Kernell
intervista: Lars Lindstrom
scheda film
]
. Il film, che ha viaggiato tanto e ha vinto diversi premi – è stato proclamato, fra l’altro, Miglior film nordico al Göteborg Film Festival nel 2017 – era nominato in sette categorie e ha ricevuto il premio della Miglior sceneggiatura per Kernell, della Miglior attrice protagonista per l’esordiente Lene Cecilia Sparrok e del Miglior montaggio per Anders Skov. La sorpresa più grande della serata, tuttavia, è arrivata quando Sámi Blood ha ricevuto il Guldbagge Audience Award, di recente introduzione, battendo altri sei grossi contendenti e campioni di incassi al botteghino.

Il vincitore della Palma d’Oro e successo internazionale The Square [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Ruben Östlund
scheda film
]
si è aggiudicato due Guldbagge soltanto, delle sei categorie principali in cui era nominato. Ruben Östlund ha vinto il suo terzo Guldbagge per il Miglior regista – dopo Play [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Ruben Östlund
intervista: Ruben Ostlund
scheda film
]
(2011) e Forza maggiore [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Ruben Östlund
scheda film
]
(2014) – e il suo fedele direttore della fotografia, Fredrik Wenzel, ha ricevuto il suo secondo Guldbagge nella sua categoria, dopo Forza maggiore.

Nonostante le dieci nomination, il biopic di Janus Metz Borg/McEnroe [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
ha lasciato il Cirkus con soli due Guldbagge. L’attore di fama internazionale Stellan Skarsgård è stato premiato per la sua performance da non protagonista nei panni dell’allenatore di Björn Borg, e il film ha vinto anche il prmeio per i Migliori effetti visivi, andati a Torbjörn Olsson e Alex Hanssonfor. Infine, il film d’esordio di Jens Assur Ravens [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Jens Assur
scheda film
]
, che era nominato a sette Guldbagge, si è aggiudicato solo il premio alla Miglior colonna sonora per la musica di Peter von Poehl.

La lista completa dei vincitori dei Guldbagge Awards svedesi 2018:

Miglior film
The Nile Hilton Incident [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Tarik Saleh
scheda film
]
- Tarik Saleh (Svezia/Danimarca/Germania/Marocco)

Miglior regista
Ruben Östlund - The Square [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Ruben Östlund
scheda film
]
(Svezia/Germania/Francia/Danimarca/Stati Uniti)

Miglior attrice protagonista
Lene Cecilia Sparrok - Sámi Blood [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Amanda Kernell
intervista: Lars Lindstrom
scheda film
]
(Svezia/Danimarca/Norvegia)

Miglior attore protagonista
Fares Fares - The Nile Hilton Incident

Miglior attrice non protagonista
Julia Kijowska - Strawberry Days

Miglior attore non protagonista
Stellan Skarsgård - Borg/McEnroe [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
(Svezia/Danimarca/Finlandia/Repubblica Ceca)

Miglior sceneggiatura
Amanda Kernell - Sámi Blood

Miglior fotografia
Fredrik Wenzel - The Square

Miglior montaggio
Anders Skov - Sámi Blood

Migliori costumi
Louize Nissen - The Nile Hilton Incident

Miglior suono/Sound design
Fredrik Jonsäter - The Nile Hilton Incident

Miglior Makeup
Petra Cabbe - Solsidan-The Movie

Miglior colonna sonora originale
Peter von Poehl - Ravens [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Jens Assur
scheda film
]

Miglior scenografia
Roger Rosenberg - The Nile Hilton Incident

Migliori effetti visivi
Torbjörn Olsson, Alex Hanssonfor - Borg/McEnroe

Miglior film in lingua straniera
Il cliente [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
- Asghar Farhadi (Francia/Iran)

Miglior documentario
Silvana - Olivia Kastebring, Mika Gustafson, Christina Tsiobanelis

Miglior cortometraggio
The Burden - Niki Lindroth von Bahr

Miglior esordiente
Rojda Sekersöz - Beyond Dreams [+leggi anche:
trailer
scheda film
]

Premio alla carriera
Il regista Stig Björkman

The Gullspira
BUFF International Film Festival

The Guldbagge Audience Award
Sámi Blood - Amanda Kernell

(Tradotto dall'inglese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.