email print share on facebook share on twitter share on google+

FORMAZIONE Svizzera / Italia

L’immagine e la parola al Locarno Festival

di 

- Dal 16 al 18 marzo proiezioni, letture, incontri e un laboratorio con le registe Susanna Nicchiarelli e Laura Bispuri, la sceneggiatrice Antonella Lattanzi e i produttori di Vivo Film

L’immagine e la parola al Locarno Festival
Le registe Susanna Nicchiarelli e Laura Bispuri

Sarà attorno all’universo femminile, alla maternità e alle sue sfaccettature, che si svilupperà il programma della sesta edizione de L’immagine e la parola, l’evento primaverile del Locarno Festival, previsto dal 16 al 18 marzo 2018 nella sala del GranRex. Le ospiti sono le registe Susanna Nicchiarelli e Laura Bispuri e la scrittrice e sceneggiatrice Antonella Lattanzi. Interverranno anche i produttori Marta Donzelli e Gregorio Paonessa che, con la loro casa di produzione indipendente, la Vivo Film, hanno prodotto Nico, 1988 [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Susanna Nicchiarelli
scheda film
]
di Nicchiarelli. 

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

“L’immagine e la parola propone quest’anno una nuova formula che si apre alla coralità”, spiega Carlo Chatrian, direttore artistico del Locarno Festival. "Abbiamo chiesto ad alcune artiste che ci hanno colpito per la forza dei loro ritratti di madri di venire a raccontarsi a Locarno. Questa edizione è pensata dunque come un viaggio a più voci, in un percorso dove proiezioni e incontri si succederanno: il programma vuole anche essere una finestra aperta verso il nuovo che avanza, quel cinema italiano che è caro al Ticino e che spesso purtroppo non riesce ad arrivarci. Siamo sicuri che i film di Bispuri e Nicchiarelli e i racconti di Lattanzi sapranno toccare il pubblico, in un’edizione che forse più di altre affronta direttamente l’emozione”.

La tre giorni di proiezioni, letture e incontri si aprirà con l'anteprima svizzera di Figlia mia [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Laura Bispuri
scheda film
]
di Laura Bispuri (2018), selezionato nel Concorso internazionale della scorsa Berlinale. Il biopic Nico, 1988 di Susanna Nicchiarelli verrà presentato sabato 17 marzo, mentre l’ultima serata  sarà dedicata alla presentazione di Les Gardiennes [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Xavier Beauvois
scheda film
]
di Xavier Beauvois, che sceglie di raccontare il periodo della Grande Guerra dal punto di vista delle donne. 

L'immagine e la parola offrirà un approfondimento del tema da parte degli ospiti, chiamati a tenere un workshop sulla scrittura e il suo rapporto con il cinema per una trentina di iscritti tra studenti e giovani professionisti. Il 16 marzo Marta Donzelli e Gregorio Paonessa di Vivo Film, due dei più interessanti produttori italiani, che hanno sostenuto il lavoro di Laura Bispuri, Emma Dante e tanti altri autori contemporanei, affronteranno vari temi: Quali sono le sfide del nuovo cinema europeo? Come si struttura e si presenta un progetto che sappia intercettare l'interesse di fondi locali, nazionali e internazionali? Insieme a loro interverrà Susanna Nicchiarelli per approfondire la dinamica che si crea tra autore e produttore attorno a un progetto.

Il 17 marzo l’incontro è con Laura Bispuri, regista di Vergine giurata [+leggi anche:
recensione
trailer
Q&A: Laura Bispuri
scheda film
]
e Figlia mia, e la montatrice Carlotta Cristiani. Si analizzerà il percorso di scrittura dell’ultimo progetto della regista, che riflette sul tema della maternità: come è cambiato dall'idea originale alla stesura della sceneggiatura, dalla scelta del cast e delle location alla versione definitiva dello script, dalla fase di riprese al montaggio finale. Un percorso che metterà a confronto brani della sceneggiatura e sequenze del film. 

Il 18 marzo, infine, workshop di Antonella Lattanzi, insegnante di scrittura creativa alla Scuola Holden di Torino e sceneggiatrice del film Fiore [+leggi anche:
recensione
trailer
Q&A: Claudio Giovannesi
scheda film
]
di Claudio Giovannesi.

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.