email print share on facebook share on twitter share on google+

FESTIVAL Italia

Carlos Saura al Biografilm con il suo Renzo Piano

di 

- Il regista spagnolo presenterà a Bologna, in prima mondiale, il suo doc sul celebre architetto italiano. L’appuntamento con il festival dedicato ai racconti di vita è dal 14 al 21 giugno

Carlos Saura al Biografilm con il suo Renzo Piano
Renzo Piano di Carlos Saura

“La contaminazione tra finzione e documentario è sempre più forte, ed è sempre più frequente trovare, nel panorama del cinema internazionale, opere di finzione che usano gli stilemi del documentario, e viceversa”. Parola di Andrea Romeo, direttore del Biografilm Festival, che per la sua 14a edizione (Bologna, 14-21 giugno) ha in serbo un ricco programma di film e documentari, ritratti e biopic dei più grandi protagonisti dell’arte e della cultura mondiali, con gustose anteprime di opere provenienti dai più prestigiosi festival internazionali, come Cannes, Sundance e Berlino.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Ad aprire le danze sarà Le Brio [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Yvan Attal, commedia brillante con Daniel Auteil e Camélia Jordana, che per questa interpretazione ha vinto il César della miglior promessa femminile 2018 (il film sarà distribuito in Italia il prossimo novembre da I Wonder Pictures). Il Concorso internazionale schiera 10 anteprime: direttamente da Cannes arrivano il doc con elementi di animazione Another Day of Life [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Raul de la Fuente
scheda film
]
di Raúl de la Fuente e Damian Nenow, e The Eyes of Orson Welles [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Mark Cousins
scheda film
]
di Mark Cousins; tra gli altri titoli in gara, Amal [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Mohamed Siam, toccante racconto di formazione di una 14enne sullo sfondo della Rivoluzione egiziana (coproducono Germania, Francia, Norvegia), il titolo tedesco-britannico Shut Up and Play the Piano [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Philipp Jedicke, sul musicista e performer canadese Chilly Gonzales, e per restare in tema, Matangi/Maia/M.I.A. [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Stephen Loveridge, doc che ha già stregato il Sundance FF e la Berlinale, sulla bad girl srilankese diventata una delle artiste più interessanti del panorama musicale contemporaneo; in anteprima mondiale si potrà vedere The Things We Keep [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Alessandro Cassigoli e Kasey Kauffman, un inno all’amicizia che s’insinua fra le pagine della storia contemporanea, con protagonisti un aspirante filmmaker e un reporter di Al Jazeera.

Nella sezione Contemporary Lives, dedicata ai personaggi e ai temi più scottanti della contemporaneità, si segnalano l’anteprima europea di The Cleaners [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Hans Block e Moritz Riesewieck, sul sistema di controllo dei contenuti da parte dei colossi del web, e di The Oslo Diaries di Mor Loushy e Daniel Sivan, sull’incontro segreto tra due professori israeliani e tre membri dell’OLP, a Oslo nel 1992, per tentare di raggiungere un impossibile accordo di pace; dalla Francia arriva Out di Denis Parrot, che colleziona le testimonianze di diversi adolescenti che hanno dichiarato in diretta sul web la loro omosessualità; dalla Finlandia, Entrepreneur di Virpu Suutari, che si interroga su cosa significhi essere imprenditori oggi; sempre dal Nord Europa arriva Golden Dawn Girls [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Havard Bustnes, che ricostruisce l’ascesa del partito greco di estrema destra Alba Dorata attraverso l’esperienza di una madre, una moglie e una figlia; e poi Libre [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Michel Toesca, A l’école des philosophes [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Fernand Melgar
scheda film
]
di Fernand Melgar, e molti altri.

Per quanto riguarda Biografilm Italia, sei titoli su otto saranno presentati in anteprima mondiale: tra questi, Ceci n’est pas un cannolo [+leggi anche:
trailer
intervista: Tea Falco
scheda film
]
, prima regia di Tea Falco (attrice rivelatasi in Io e te [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Bertolucci), l’indagine sugli Ufo A.L.B.E., A Life Beyond Earth di Elisa Fuksas, Alla salute! di Brunella Fili (si può essere felici nonostante una grave malattia?), la coproduzione italo-tedesca Iuventa [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Michele Cinque, sul caso della nave che è stata strumento di salvezza per molti migranti, ora sotto sequestro; Gli ultimi butteri [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Walter Bencini, sui cowboy della Maremma toscana.

Nella nutrita sezione Biografilm Europa e Worldwide, che si arricchirà di ulteriori titoli nei prossimi giorni, spiccano Diamantino [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Gabriel Abrantes, Daniel S…
scheda film
]
di Gabriel Abrantes (premiato alla Semaine di Cannes quest’anno), l’Orso d’oro di Berlino Touch Me Not [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Adina Pintilie
scheda film
]
di Adina Pintilie, l’Orso d’argento Mug [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Małgorzata Szumowska
scheda film
]
di Malgorzata Szumowska, il campione d’incassi spagnolo Campeones [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Javier Fesser, e il film applauditissimo a Cannes del russo Kirill Serebrennikov, Summer [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Ilya Stewart
scheda film
]
. In Biografilm Art&Music, da non perdere, tra i tanti, l’anteprima mondiale di Renzo Piano, an Architect for Santander [+leggi anche:
trailer
intervista: Carlos Saura
scheda film
]
diretto dal grande regista spagnolo Carlos Saura (che sarà a Bologna), The Greenaway Alphabet di Saskia Boddeke, McQueen [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Ian Bonhôte e Dreaming Murakami [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
del danese Nitesh Anjaan.

Infine, una nuova sezione dedicata alle serie tv, Biografilm Series, proporrà una decina di titoli in anteprima italiana da Belgio, Russia, Danimarca, Stati Uniti e Sud America; di alcune serie come Skam Italia e la danese The Vanishing è in programma una maratona con tutte le puntate: un’occasione unica di binge-watching collettivo.

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.