email print share on facebook share on twitter share on google+

LOCARNO 2018 Concorso / Cineasti del presente / Signs of Life / Piazza Grande / Premi

A Land Imagined si aggiudica inaspettatamente il Pardo d’oro del Locarno festival

di 

- LOCARNO 2018: L’edizione 2018 del Locarno festival, la sesta e ultima sotto la direzione artistica di Carlo Chatrian, sfata tutti i pronostici premiando il film del singaporiano Yeo Siew Hua

A Land Imagined si aggiudica inaspettatamente il Pardo d’oro del Locarno festival
Yeo Siew Hua con il suo Pardo d’oro (© Locarno festival)

L’edizione 2018 del Locarno festival, la sesta e ultima sotto la direzione artistica di Carlo Chatrian, sfata tutti i pronostici premiando A Land Imagined [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
del singaporiano Yeo Siew Hua.

La settantunesima edizione del festival si conclude dopo aver regalato al suo pubblico ben 293 film (fra cui 15 nel Concorso internazionale) e premiando un numero elevato di registe donne (12 per 25 riconoscimenti). Ad affiancare il Pardo d’oro A Land Imagined, film difficile da riassumere, sorta di neo thriller che unisce atmosfere da film noir alla realtà virtuale, troviamo nella Competizione internazionale il toccante M [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Yolande Zauberman (Premio speciale della giuria), e Tarde para morir joven [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
, della cilena Dominga Sotomayor (Pardo per la miglior regia), un film che nasce dai ricordi della regista per dare vita al quotidiano di un gruppo di persone fuori dal comune. 

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Sempre nella Competizione internazionale, e sul versante dei film europei, il dramma Alice T. [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Radu Muntean
scheda film
]
del rumeno Radu Muntean, coproduzione rumena, francese e svedese, si aggiudica il Pardo per la miglior interpretazione femminile (che va ad Andra Guţi). La giuria composta dai registi Jia Zhang-keSean Baker, e Tizza Covi, dallo scrittore francese Emmanuel Carrère e dall’attrice italiana Isabella Ragonese, ha deciso di attribuire la Menzione speciale a Ray & Liz [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
, film autobiografico del fotografo, artista e cineasta inglese Richard Billingham.

Nel Concorso Cineasti del presente è ancora una coproduzione con l’Europa (Austria, Siria, Libano e Qatar): Chaos [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
della regista siriana Sara Fattahi a spuntarla aggiudicandosi il Pardo d’oro Cineasti del presente. Il Premio Speciale della giuria Ciné+ va invece al poetico Closing Time [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
della regista svizzera Nicole Vögele. Sempre sul versante svizzero, Le vent tourne [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Bettina Oberli
scheda film
]
di Bettina Oberli si aggiudica il Variety Piazza Grande Award.

Già vincitore nel 2011 del Premio Film und Untertitelung della competizione Pardi di domani, il regista francese Benjamin Crotty si porta quest’anno a casa il Fundaciòn Casa Wabi – Mantarraya Award nella sezione Sign of Life con il suo Le discours d’acceptation glorieux de Nicolas Chauvin.

Nel concorso First Feature sono invece gli europei All Good [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
della giovane regista tedesca Eva Trobisch (Swatch First Feature Award, Premio per la migliore opera prima) e lo sperimentale Acid Forest [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
della lituana Rugilė Barzdžiukaitė (che farà parte dei tre rappresentanti lituani alla Biennale di Venezia del 2019), ad aver avuto la meglio. 

Concorso internazionale

Pardo d’oro
A Land Imagined [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
 – Yeo Siew Hua (Singapore/Francia/Paesi Bassi)

Premio speciale della giuria
M [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
 – Yolande Zauberman (Francia)

Pardo per la miglior regia
Tarde para morir joven [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
 –
Dominga Sotomayor (Cile/Brasile/Argentina/Paesi Bassi/Qatar)

Pardo per la miglior interpretazione femminile
Andra Guţi – Alice T. [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Radu Muntean
scheda film
]
 (Romania/Francia/Svezia)

Pardo per la miglior interpretazione maschile
KI Joobong – Hotel by the River (Corea del Sud)

Menzione special
Ray & Liz [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
– Richard Billingham (Regno Unito)

Concorso Cineasti del presente

Pardo d’oro Cineasti del presente
Chaos [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
 –
Sara Fattahi (Austria/Siria/Libano/Qatar) 

Premio per il miglior regista emergente – Città e Regione di Locarno
Dead Horse Nebula [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
– Tarik Aktas (Turchia)

Premio speciale della giuria Ciné+ Cineasti del presente
Closing Time [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
 – Nicole Vögele (Svizzera/Germania)

Menzioni speciali
Fausto – Andrea Bussmann (Messico/Canada)
Rose, personaggio di L’époque [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Matthieu Bareyre
scheda film
]
– Matthieu Bereyre (Francia)

Signs of Life

Signs of Life Award ELECTRONIC-ART.FOUNDATION per il miglior film
The Fragile House – Lin Zi (Cina)

Fundación Casa Wabi – Mantarraya Award
Le discours d’acceptation glorieux de Nicolas Chauvin – Benjamin Crotty (Francia)

First Feature

Swatch First Feature Award, Premio per la migliore opera prima
All Good [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
– Eva Trobisch (Germania)

Swatch Art Peace Hotel Award
Acid Forest [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
– Rugilè Barzdžiukaitė (Lituania)

Menzione special
Erased, Ascent of the Invisible – Ghassan Halwani (Libano) 

Pardi di domani

Concorso internazionale

Pardino d’oro per il miglior cortometraggio internazionale – Premio SRG SSR
D’un château l’autre – Emmanuel Marre (Belgio/Francia)

Pardino d’argento SRG SSR per il Concorso internazionale
Heart of Hunger – Bernardo Zanotta (Paesi Bassi)

Premio per la migliore regia Pardi di domani – PIANIFICA
El laberinto – Laura Huertas Millàn (Francia/Colombia/Stati Uniti)

Premio Medien Patent Verwaltung AG
Je sors acheter des cigarettes – Osman Cerfon (Francia)

Menzione speciale
La maxima longitud - Simón Vélez (Colombia/Argentina)

Concorso nazionale

Pardino d’oro per il miglior cortometraggio svizzero – Premio Swiss Life
Los que desean - Elena López Riera (Svizzera/Spagna)
(Locarno short film nominee for the European Film Awards 2018)

Pardino d’argento Swiss Life per il Concorso nazionale
Abigaïl - Magdalena Froger (Svizzera)

Premio per la migliore speranza svizzera
Ici le chemin des ânes – Lou Rambert Preiss (Svizzera) 

Prix du Public UBS
Blackkklansman – Spike Lee (Stati Uniti)

Variety Piazza Grande Award
Le vent tourne [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Bettina Oberli
scheda film
]
 - Bettina Oberli (Svizzera/Francia)

Premio ecumenico
Sibel [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
 - Çağla Zencirci e Guillaume Giovanetti (Francia/Germania/Lussemburgo/Turchia)
Menzioni speciali
Diane - Kent Jones (Stati Uniti)
A Land Imagined – Yeo Siew Hua

Premio FIPRESCI
Sibel - Çağla Zencirci e Guillaume Giovanetti

Premio SRG SSR/Semaine de la critique
Le Temps des forêts [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
François-Xavier Drouet (France)                           

Premio Zonta Club Locarno
#Female Pleasure [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
 –
Barbara Miller (Svizzera/Germania)

Premio Giuria dei giovani

Primo premio
A Land Imagined – Yeo Siew Hua

Secondo premio
Sibel - Çağla Zencirci e Guillaume Giovanetti

Terzo premio
Hotel by the River – Hong Sangsoo

Menzioni speciali
Menocchio [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
 –
Alberto Fasulo (Italia/Romania)
La flor – Mariano Llinas (Argentina)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.