email print share on facebook share on twitter share on google+

VENEZIA 2018 Giornate degli Autori / Premi

Il GdA Director’s Award a C’est ça l’amour

di 

- VENEZIA 2018: Al film di Claire Burger va il premio assegnato alle Giornate degli Autori dalla giuria di 28 spettatori europei capitanati da Jonas Carpignano. Premiati anche Joy e Ricordi?

Il GdA Director’s Award a C’est ça l’amour
Claire Burger con il GdA Director’s Award (© Giornate degli Autori)

E’ C’est ça l’amour [+leggi anche:
recensione
intervista: Claire Burger
scheda film
]
di Claire Burger il titolo vincitore del GdA Director’s Award della 15ma edizione delle Giornate degli Autori di Venezia. Il film della regista francese, con protagonista un toccante Bouli Lanners nei panni di un uomo abbandonato dalla moglie e ritrovatosi a prendersi cura da solo delle figlie adolescenti, ha conquistato la giuria presieduta dal regista Jonas Carpignano e composta dai membri del progetto “28 Times Cinema”, con questa motivazione: “Il film di Claire Burger è un racconto estremamente coinvolgente sulle situazioni difficili in cui ci pone la vita, sia che ci confrontiamo con la fine di un matrimonio, sia che ci venga spezzato il cuore per la prima volta. Abbiamo scelto questo film per la sua tenerezza e per la straordinaria padronanza tecnica che la regista dimostra nel tenere sotto controllo tutti gli elementi del film”.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

I ventotto giovani spettatori, ciascuno proveniente da un paese dell’Unione europea e accompagnati a Venezia dal direttore del festival di Karlovy Vary Karel Och, hanno votato il vincitore tra i tre titoli arrivati in finale: gli altri due erano Pearl [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Elsa Amiel
scheda film
]
di Elsa Amiel e Ville Neuve di Félix Dufour-Laperrière. Il GdA Director’s Award ha un valore di 20mila euro: metà va alla regista Claire Burger, l’altra metà a Indie Sales, venditore internazionale, per aiutare la circolazione internazionale del film.

Sempre nell’ambito delle Giornate degli Autori, il premio Europa Cinemas Label per il miglior film europeo è stato assegnato a Joy [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Sudabeh Mortezai
scheda film
]
di Sudabeh Mortezai. La giuria composta da quattro esercenti del circuito di Europa Cinemas Network ha giudicato il film “commovente e realizzato con grande cura” e ne ha evidenziato lo “stile documentario che ne fa risplendere autenticità e credibilità”. Al lavoro di Sudabeh Mortezai va anche il primo Hearst Film Award per la miglior regia femminile (10mila euro), assegnato da una giuria formata dai direttori delle testate del gruppo Hearst, secondo cui Joy è un film che “ci chiede di non chiudere gli occhi sulla realtà”.

Il premio del pubblico BNL People’s Choice Award va all’unico film italiano tra gli 11 titoli in concorso alle Giornate quest’anno, Ricordi? [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Valerio Mieli
scheda film
]
di Valerio Mieli, che ha ottenuto il 69,6 percento di voti favorevoli.

I premi assegnati alle Giornate degli Autori 2018:

GdA Director’s Award
C’est ça l’amour [+leggi anche:
recensione
intervista: Claire Burger
scheda film
]
- Claire Burger (Francia/Belgio) 

Premio Europa Cinemas Label
Joy [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Sudabeh Mortezai
scheda film
]
- Sudabeh Mortezai (Austria) 

Hearst Film Award - Best Female Director
Joy - Sudabeh Mortezai

BNL People’s Choice Award
Ricordi? [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Valerio Mieli
scheda film
]
- Valerio Mieli (Italia/Francia)

NUOVOIMAIE Talent Award
Linda Caridi - Ricordi?

Queer Lion Award
José - Li Cheng (Guatemala)

Menzione Speciale Premio FEDIC
Ricordi? - Valerio Mieli

Menzione FEDIC - Il Giornale del Cibo
I villani [+leggi anche:
trailer
intervista: Daniele De Michele
scheda film
]
- Daniele De Michele (Italia)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.