email print share on facebook share on twitter share on google+

Dialoghi

- Alcuni estratti dalla sceneggiatura del film

Dialoghi

ESTRATTO 1

- Credi sia un'Ingenua?
- La conosciamo questa storia. Fatti dire una cosa, se potessi prendere un taxi, anche solo una volta o avessi tempo di ubriacarmi e vomitare, sarei fottutamente felice!
- Non sai nemmeno che lavoro faccio.
- Sì che lo so.
- Ah sì? cosa faccio?
- Non essere così aggressiva.
- Che lavoro faccio?
- Calmati. Lavori con I computer.
- Cosa Intendi computer?
- Che lavori con I computer.
- "Lavoro con I computer"!
- Questo è veramente maturo da parte tua... imitarmi. - Non sono realmente matura secondo te o almeno non matura nel modo tu ovviamente pensi uno debba essere. Tu non sai niente della mia vita. Niente!

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)


ESTRATTO 2

- Ti ricordi quando eri innamorato di me? Era dura averti alle calcagna tutto il tempo. Potevi stare a fissarmi per ore.
- Finiscila...
- Mi stavi sempre appiccicato... Potevo a mala pena andare al bagno.
- Avevo sei anni...Ti è mai venuto in mente che mi comportavo così perché era eccitante stare con qualcuno più grande ?
- Sono ancora più grande...


ESTRATTO 3

- Metti le candele e non parliamone più.
- Conosci quell'uomo con cui stavi ballando?
- Bjernulf ?
- E sposato con tre figli.
- Non preoccuparti.Gunilla ha già un ragazzo... a Bali.
- Un Americano.
- Ma non parli Inglese!
- E questa la cosa più sorprendente. A stento capivo una parola, ma non aveva importanza!
- Cuindi ti trasferirai laggiù adesso?
- Lei pazza?
- Io? parla per te.
- ai, metti le candele...

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Leggi anche