email print share on facebook share on twitter share on google+

Dopo il matriomonio

di 

- Una famiglia nel caos dopo traumatiche rivelazioni, la fragilità della vita e la capacità di compiere o meno scelte difficile sono temi comuni di Susanne Bier

Dopo il matriomonio

Una famiglia nel caos dopo traumatiche rivelazioni, la fragilità della vita e la capacità delle persone di compiere (o meno) scelte difficile sono i temi comuni degli ultimi film di Susanne Bier, Open Hearts [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
, Non desiderare la donna d’altri [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
e ora Dopo il matrimonio [+leggi anche:
trailer
intervista: Sisse Graum Jørgensen
intervista: Susanne Bier
scheda film
]
.

Non c'è due senza tre e Dopo il matrimonio candidato danese alle nomination per l’edizione degli Oscar di quest’anno nella categoria Miglior Film Straniero, è la terza collaborazione di successo con lo sceneggiatore Anders Thomas Jensen e la produttrice Sisse Graum Jørgensen. Il frutto di questo lavoro a quattro mani tra Bier e Thomas Jensen porta ancora una volta l’impronta delle loro comuni ossessioni sulla vita ed il fascino del destino. In Open Hearts, del 2002, la tragedia che cambiava la vita dei protagonisti era un incidente d’auto; nel film del 2004, Non desiderare la donna d’altri, era la scomparsa di uno dei protagonisti maschili in una missione dell’ONU in Afganistan, e, in Dopo il matrimonio, è la malattia terminale di uno dei personaggi e la sua decisione di far riavvicinare la moglie ad un suo vecchio fidanzato.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Dopo il matrimonio è la storia di Jacob Petersen (Mads Mikkelsen), un uomo che ha dedicato la vita ad aiutare i bambini di strada in India. Quando l’orfanotrofio che dirige è ormai prossimo alla chiusura, riceva un’offerta inusuale: Jørgen, ricco uomo d’affari (interpretato dalla star svedese Rolf Lassgård) gli offre una donazione di 4 milioni di dollari, ma a certe condizioni... Non soltanto Jacob dovrà tornare in Danimarca, ma partecipare anche al matrimonio della figlia di Jørgen, che si rivelerà il nodo critico tra il passato e il presente di Jacob quando l’uomo scoprirà che la moglie di Jørgen è una sua ex fidanzata.

L’interessante script di Bier e Thomas Jensen si sposta rapidamente da uno sguardo ampio sugli aiuti umanitari internazionali all’intimità della vita familiare di Jørgen, e alle tragiche rivelazioni del dopo-cerimonia, senza cadere mai nel puro melodramma. Mads Mikkelsen, chirurgo sexy di Open Hearts, presta lo sguardo tormentato e le emozioni represse a Jacob. Rolf Lassgård trasmette perfettamente il senso del dramma che, gradualmente, lo trasforma da uomo d’affari duro e insensibile a fragile essere umano terrorizzato dalla morte. Sidse Babett Knudsen— già vista nella commedia di successo della Bier Den eneste ene— è una moglie graziosa, incapace di affrontare la difficile esperienza mentale ed emotiva del marito, mentre Stine Fischer Christensen— sorella minore di Pernille Fischer Christensen, regista di A Soap [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Lars Bredo Rahbek
intervista: Pernille Fischer Christensen
scheda film
]
e nuova musa di Anders Morgenthaler— è convincente nel ruolo di figlia ingenua e viziata che riesce a superare la difficile rivelazione della verità sull’eredità paterna. La vita frugale di Jacob in India contrasta con la bella e confertevole casa di campagna di Jørgen, splendidamente fotografata da Morten Søborg.

Il fascino della star Mads Mikkelsen (attualmente sugli schermi mondiali con Casino Royale [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
) e le buone credenziali di Susanne Bier come regista di film di forte impegno intellettuale ed emotivo, spingeranno certamente il successo in patria di Dopo il matrimonio (392.000 spettatori in Danimarca) fino ai box office internazionali, poiché il film verrà distribuito in paesi europei importanti come Italia (Teodora Film, 22 dicembre), Francia (Equation, 7 marzo 2007) e Regno Unito (Soda Pictures, 9 marzo 2007).

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.