email print share on facebook share on twitter share on google+

PRODUZIONE Italia

Feltrinelli entra in sala

di 

Il Gruppo Feltrinelli, storica casa editrice milanese, estende il suo interesse al mondo del cinema con l'acquisizione del 51% di Finaval, holding immobiliare con terreni, immobili e fabbricati in tutto il territorio nazionale del valore totale di circa 80 ml di euro.

Feltrinelli sembrerebbe pensare dunque alle multisale, anche se la relazione del consiglio d'amministrazione all'assemblea dei soci si limita ad annunciare un percorso che "prevede l'intervento in nuovi settori sinergici quali quello del cinema", acquistando diritti attraverso la controllata Eskimosa per la produzione e distribuzione di film e documentari.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Attualmente Eskimosa ha in cantiere il progetto Dawaz: la fune sul mare, documentario prodotto con un budget 800 mila euro con Rai Cinema e diretto da Domenico Distilo.

La società inoltre coprirà il 10 per cento del budget di 5 milioni di euro previsto per il nuovo film di Mario Martone Noi credevamo, prodotto con Rai Cinema e partner francesi e svizzeri.

Nel frattempo Eskimosa porta a marzo in alcune sale di Milano, Napoli, Torino, Firenze, Udine, Genova, Pordenone, Modena, Bologna, Savona e Roma il documentario politico Checosamanca, prodotto ancora insieme a Rai Cinema e firmato da un gruppo di giovanissimi filmaker: Andrea D'Ambrosio, Enrico Cerasuolo, Andrea Segre, Francesco Cressati, Martina Parenti, Nicola Zucchi, Marco Berrini, Sergio Fergnachino, Chiara Bellosi.

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.