email print share on facebook share on twitter share on google+

PREMI Romania

Pintilie, profeta in patria

di 

Pintilie, profeta in patria

Il grande cineasta rumeno Lucian Pintilie sarà premiato lunedì per l'insieme della sua carriera durante la cerimonia di assegnazione dei Gopo, massima onoreficenza cinematografica del Paese.

Originario di Bucarest Pintilie si trasferì a vivere a Parigi nel 1972 per fuggire il regime di Ceausescu, dopo l’interdizione del suo spettacolo teatrale Revizor e del suo film La Ricostituzione (1969). Un’estate indimenticabile e Terminus paradis l'hanno reso celebre in tutta Europa. Ritornato nel suo paese, il regista ha girato La quercia (1992), L’après-midi d’un tortionnaire (2001) e Niki et Flo (2003).

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

I "Gopo", chiamati così in omaggio al grande cineasta d'animazione Ion Popescu-Gopo, saranno assegnati per la prima volta nel corso di una serata trasmessa dalla tv nazionale rumena. Tra i candidati figurano due film premiati a Cannes l'anno scorso: Comment j'ai fêté la fin du monde [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
, di Catalin Mitulescu (premio per l'interpretazione nella sezione Un certain regard), e A Est di Bucarest [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Corneliu Porumboiu
intervista: Daniel Burlac
scheda film
]
di Corneliu Porumboiu (vincitore della Caméra d'Or - leggi il focus).

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.