email print share on facebook share on twitter share on google+

Bunker Paradise

Trailer

di Stéphane Liberski

real (320x136) [3280 kb]

Copia ed incolla il codice nel tuo html per inserire il video:

- Vacanze ?
- Sì.
- Dove ?
- In Giappone.
- Giappone. Parti solo ?
- Sì

- Come hai detto che ti chiami ?
- Mimmo.
- Ah ecco ! Momo ! Allora, che ci racconti , Mohammed ?
- Bé non saprei
- Tutti qui sono nati con la camicia. Hai sentito parlare qualcuno qui? Nessuno ha qualcosa da raccontare. Cosa vuoi che raccontino. Invece, tu! Tu fai il tassista, quindi sei povero! Un povero nutre invidie, ha delle speranze, vuole emanciparsi dalla sua condizione.
- Bè aspetta, io faccio il tassista tanto per.

- Una prostituta si è pulita il viso e si è gettata nel tuo taxi?! Ma non frega niente a nessuno, vecchio mio

- Sento che tu vuoi diventare famoso !

- Ma non voglio semplicemente essere conosciuto. Vorrei essere riconosciuto per le mie capacità !
- Ah magnifico! l'ha detto! no, aspetta, geniale! ma queste sono stupidaggini, Momo ! Tu vuoi andare in televisione, essere una stella !

- Sai che crei scompiglio, qui, non si parla che di te!
- Aspetta, bisogna che tu parta, è un gioco !
- Che!? A casa mia! Vieni a portarti a letto la mia donna a casa mia!? Ti rendi conto, David? Tu inviti uno sconosciuto a casa tua, e lui salta addosso alla tua ragazza. Che infamia!

- In guardia, Cafone !

- Mi ha fregato la stampella!
- Ma dai, chi se ne frega della tua stampella! Hop hop hop.

- Sai perché non reggono il colpo, tutti questi figli di papà ? Perché non sopportano l'dea che non gli frega nulla di nulla. Credono che la società sia lì ad aspettarli. E' molto faticoso. Sì, molto stancante. Inventarsi un piccolo ruolo nella rappresentazione, fare finta di cercare il Principe affascinante, fondare una famiglia. Anche tu sogni queste cose ? Certo che sogni. Sei come tutti gli altri. Sono soltanto io. Solo io non sogno.

Leggi anche