Ma Loute (2016)
Compte tes blessures (2016)
6.9 on the Richter Scale (2016)
Callback (2016)
Riparare i viventi (2016)
Rester vertical (2016)
Toni Erdmann (2016)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

SAN SEBASTIAN 2011 Selezione Ufficiale

email print share on facebook share on twitter share on google+

La voz dormida risveglia San Sebastian

di 

La voz dormida risveglia San Sebastian

Uno dei migliori film proposti alla 59^ edizione del San Sebastian Film Festival, attualmente in corso di svolgimento, è il dramma storico spagnolo La voz dormida [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Benito Zambrano. Il film è l’adattamento dell’opera omonima dello scomparso romanziere Dulce Chacón, a sua volta basato su racconti orali.

Il film racconta le sorti di due sorelle ed è ambientato nel 1940, quando il regime franchista prende pieni poteri e manda in prigione i dissidenti del passato e del presente, molti dei quali finiranno davanti al plotone di esecuzione dopo un processo sommario senza testimoni o una vera difesa.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Hortensia è un’andalusa bella, bruna e vigorosa nemica del regime, rinchiusa in un carcere femminile dove aspetta il processo. Incinta del marito, anch’egli nella resistenza e nascosto sulle montagne, la donna non riceve però alcun trattamento preferenziale.

La sorella minore di Hortensia, Pepita (María León), è a Madrid per visitare la sorella e starle vicino, ma viene presto inviata a svolgere una missione pericolosa per aiutare la sorella e la resistenza. Questo consente a Zambrano e allo sceneggiatore Ignacio del Moral di enfatizzare il dramma e, a sorpresa, iniettare una buona dose di umorismo, che nasce dall’atteggiamento impressionabile di Pepita, dalla sua franchezza e inesperienza.

Nonostante la durata (sopra le due ore), la storia è coinvolgente e la recitazione (soprattutto quella di León) si muove leggera tra dramma e commedia, tanto da investire il pubblico completamente col destino dei personaggi — destino che ricadrà sulla platea pesatamente nella sobria e drammatica seconda metà del film.

Il film è uno dei tre titoli spagnoli che potrebbero rappresentare il paese nella corsa agli Oscar il prossimo anno — gli altri due in lizza sono La pelle che abito [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Pedro Almodóvar
scheda film
]
e Pa negre [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
.

Maestranza Films ha prodotto il film, venduto all’estero da Match Factory.

(Tradotto dall'inglese)

Leggi anche

EAVE Home
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss

filmitalia_site