On Body and Soul (2017)
Beauty and the Dogs (2017)
The Square (2017)
Laissez bronzer les cadavres (2017)
Handia (2017)
Valley of Shadows (2017)
Spoor (2017)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

FESTIVAL Belgio

email print share on facebook share on twitter share on google+

L’animazione svizzera protagonista ad Anima

di 

L’animazione svizzera protagonista ad Anima

Dal 17 al 26 febbraio si terrà a Bruxelles il Festival del film d’animazione Anima. Parallelamente alle competizioni, che propongono una selezione di corti e lungometraggi prodotti l'anno scorso, il festival celebrerà la Svizzera con la proiezione di oltre 40 film.

La manifestazione si articolerà intorno a quattro assi. "Nel paese degli elvetici" raggruppa 13 cortometraggi che illustrano l'incredibile vitalità del cinema d'animazione svizzero degli ultimi dieci anni. Lontani dai cliché, questi film d'animazione dalle qualità grafiche indiscutibili riflettono una generazione di giovani autori svizzeri dalla creatività sfrenata che percorre i festival internazionali. Tra questi, La Main de l’Ours di Marina Rosset (2008), visto in più di 50 festival da Hiroshima a Rio passando per Varsavia e Cork, e Die Seilbahn di Claudius Gentinetta e Frank Braun, visto anch'esso in oltre 70 festival.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Il Festival proporrà inoltre un omaggio agli studi d'animazione Hélium, fondati a Losanna nel 2003 dallo sceneggiatore Cédric Louis e dal regista Claude Barras. Specializzati in stop motion, le creazioni di Claude Barras e del suo accolito spiccano il volo sulla scena internazionale nel 2005 con Le Génie de la boîte de raviolis. Lo studio sta preparando ora il suo primo lungometraggio, Ma vie de Courgette [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Claude Barras
scheda film
]
.

Riflettori puntati poi sui registi del futuro con un programma dedicato alle creazioni degli allievi del dipartimento Animazione della Scuola d'Arte e di Design di Lucerna. Una dozzina di film prodotti tra il 2008 e il 2011 permetteranno di scoprire la ricchezza dei film a venire.

Infine, Anima ha reclutato per la sua giuria la regista Isabelle Favez. Dal suo primo film nel 1993, Favez non ha mai smesso di esplorare un universo molto personale, fatto di piccoli drammi quotidiani e di voli tragicomici, caratterizzati da una certa sobrietà grafica e una vera padronanza narrativa. Una proiezione sarà dedicata alla sua opera.

(Tradotto dal francese)

Warsaw
EPI Distribution
LIM
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss