Glory - Non c'e tempo per i onesti (2016)
One Step Behind the Seraphim (2017)
The Nothing Factory (2017)
Mademoiselle Paradis (2017)
A Ciambra (2017)
On Body and Soul (2017)
The Nile Hilton Incident (2017)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

RASSEGNE Italia

email print share on facebook share on twitter share on google+

CliCiak, il cinema in uno scatto

di 

Stefano Accorsi guarda assorto Laura Morante, pronto a cogliere i suoi suggerimenti per una scena di Un viaggio chiamato amore [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
. Lo sguardo malinconico di Valeria Golino avviluppata da capo a piedi in un rete di pescatori durante le riprese di Respiro [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
. Sotto il ponte di Brooklyn Sergio Leone è concentrato dietro la macchina da presa per un ciak di C'era una volta in America. Sono attimi rubati durante le riprese dai fotografi di scena, i testimoni silenziosi che si aggirano col passo felpato fra i cavi, le luci e gli sfondi del set.

Il loro prezioso lavoro sarà esposto a CliCiak, nella sesta edizione della rassegna romagnola che inizia domani con la premiazione dei vincitori del concorso e resterà a Cesena fino al 25 aprile. Da qui una selezione dei materiali fotografici inviati al concorso viaggerà in varie città italiane (Milano, Napoli, Reggio Emilia, Parma, Carpi) e francesi (ad Annecy, nel cartellone del festival del cinema italiano).

Questi i vincitori dell’edizione 2003: per la sezione in bianco e nero Chico De Luigi per la foto di Da zero a dieci di Luciano Ligabue; per la sezione colore premio ex aequo a Emilio Lari per Febbre da cavallo - la mandarakata di Carlo Vanzina e Umberto Montiroli per Operazione rosmarino di Alessandra Populin; il premio per la miglior serie in bianco e nero è andato ad Angelo R. Turetta per le foto di Paz! di Renato De Maria, mentre per la serie a colori un ex aequo a Stefano D’Amadio per le foto di Respiro di Emanuele Crialese e Moris Puccio per le foto di Amnèsia di Gabriele Salvatores.
Il premio speciale “Ciak, ritratto d’attore” è andato a Philippe Antonello per la foto in bianco e nero di Un viaggio chiamato amore di Michele Placido, e a Gianfranco Mura per la foto a colori di Casomai di Alessandro D’Alatri.
Come ogni anno, c'è anche una personale a un grande maestro del passato. E' la volta di Angelo Novi, fotografo di scena prediletto da Pasolini, Sergio Leone e Bernardo Bertolucci.
Per informazioni: Centro Cinema Città di Cesena, tel. 0547.355.718-712.

Jihlava
San Sebastián Full
Focal Production Value
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss