The Fixer (2016)
Compte tes blessures (2016)
Angle mort (2017)
Riparare i viventi (2016)
Ma Loute (2016)
American Honey (2016)
6.9 on the Richter Scale (2016)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

PRODUZIONE Francia/Belgio

email print share on facebook share on twitter share on google+

Tobina Film punta su Je me tue à te le dire

di 

- Riprese imminenti per il primo lungometraggio di Xavier Seron, prodotto dalla società francese di François Cognard con i belgi di Novak Prod

Tobina Film punta su Je me tue à te le dire
Il regista Xavier Seron

Primo ciak venerdì 25 novembre in Bretagna per il primo lungometraggio di finzione cinematografica di Xavier Seron: Je me tue à te le dire [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Xavier Seron
scheda film
]
. Nel cast di questa coproduzione franco-belga figurano Jean-Jacques Rausin (attore feticcio del regista), Myriam Boyer, Serge Riaboukine, Fanny Touron e Franc Bruneau.

Scritta dal regista (ammirato per i suoi cortometraggi Rien d'insoluble, Le Crabe e Mauvaise lune), la sceneggiatura è incentrata su Michel Peneud che ha paura di morire e che contempla sua madre malata, il suo volto pallido e il suo seno amovibile. Non vuole fare la sua fine. Ma comincia a perdere ciocche di capelli, un gonfiore preoccupante è comparso sul suo petto. Sintomi che ricordano il cancro di sua madre. Il medico gli assicura che è benigno. Ma se è così, perché propone a Michel di fare un prelievo? Ormai, Michel ne è certo: è fottuto.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Il produttore di Tobina Film, François Cognard (già partner di Amer e di L'étrange couleur des larmes de ton corps [+leggi anche:
recensione
trailer
festival scope
scheda film
]
del duo Hélène Cattet - Bruno Forzani, ma anche di Insensibles [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
dello spagnolo Juan Carlos Medina) che rivendica "gusti fuori dai circuiti dei prodotti commerciali", era rimasto affascinato dai cortometraggi di Xavier Séron. Secondo lui, Je me tue à le dire è "divertente e toccante, sulla linea di Harold et Maude di Hal Ashby con un tocco di crudeltà che ricorda il cinema italiano".

Prodotto al 51% dal Belgio via Novak Prod e al 49% dalla Francia via Tobina Film, Je me tue à le dire beneficia di un anticipo sugli incassi del CNC, del sostegno della regione Bretagna e di un aiuto alla produzione della Comunità Francese del Belgio. Le riprese si svolgeranno a Rennes dal 25 novembre al 14 dicembre, prima di proseguire in Belgio per 17 giorni. La distribuzione in Francia e le vendite internazionali sono in trattative avanzate.

(Tradotto dal francese)

filmitalia_site
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss

suspi_2016_web300x250