Rester vertical (2016)
6.9 on the Richter Scale (2016)
Callback (2016)
Sámi Blood (2016)
Grave (2016)
Belle Dormant (2016)
Lady Macbeth (2016)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

PREMI Francia

email print share on facebook share on twitter share on google+

Julia Kowalski vince il Gran Premio come Migliore Sceneggiatrice

di 

- La francese di genitori polacchi vince con Les désemparés. Premio speciale per Baya Kasmi e Michel Leclerc. Premio junior per Sabine Dabadie

Julia Kowalski vince il Gran Premio come Migliore Sceneggiatrice
Julia Kowalski

Il 27esimo Gran Premio Sopadin come Miglior Sceneggiatore (aperto a tutti gli autori che non abbiano più di tre film all’attivo) è stato vinto ieri sera da Julia Kowalski (che già si era fatta notare con il suo cortometraggio Musica da camera) per Les désemparés [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
.

La sceneggiatura parla di Jozef, operaio polacco che sbarca a Nantes alla ricerca di suo figlio Roman, abbandonato 15 anni prima. Tenta di ritrovarlo con l’aiuto di Rose, la figlia del suo capo, e questo innescherà una serie di sconvolgimenti nella vita di questi due adolescenti molto sensibili.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Il Premio Speciale della Giuria è stato invece assegnato alla coppia Baya Kasmi - Michel Leclerc (duo che ha già vinto tale premio nel 2008 con Le nom des gens [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
) per Je suis à vous tout de suite. La sceneggiatura racconta la storia di un fratello e una sorella, di madre francese e di padre algerino, che prendono strade diametralmente opposte e fanno di tutto per evitarsi, fino a quando una necessità medica non li costringerà a frequentarsi di nuovo.

Il 16esimo Premio Junior per la migliore sceneggiatura (aperto agli autori che abbiano meno di 28 anni) è andato a Sabine Dabadie per Alice. Questa sceneggiatura è ambientata nella Londra del 1880. A qualche giorno dal suo matrimonio, Alice Liddell rivive in sogno l’incontro che ha cambiato la sua vita. A otto anni, Alice si era infatti innamorata di Charles Dodgson, alias Lewis Carroll, che proprio per amore nei suoi confronti la mette in scena nel suo celebre Le avventure di Alice nel paese delle meraviglie. Charles aveva 28 anni. Il loro amore è impossibile, e i genitori di Alice li separano per sempre. Alice, ormai adulta, si sveglia, decisa a fare ogni sforzo necessario per vivere il sentimento che prova verso l’uomo della sua vita.

Da notare che un premio speciale della giuria è stato attribuito a Hafsia Herzi per Bonne mère e una menzione speciale a Ramata-Toulaye Sy per Dans la cour des grands.

Présidiata da Julie Gayet, la giuria includeva tra gli altri Valérie Boyer (direttrice generale di France 2 Cinéma), Sophie Dulac (presidente di Écrans de Paris), Olivier Père (direttore generale delegato di Arte France Cinéma) e Franck Weber (direttore delle acquisti del cinema francese di Canal+).

(Tradotto dal francese)

courgette oscar shortlist
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss

suspi_2016_web300x250