Dopo l'amore (2016)
Belle Dormant (2016)
Miséricorde (2016)
La comune (2016)
Lady Macbeth (2016)
Grave (2016)
The Fixer (2016)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

ROTTERDAM 2014 Francia

email print share on facebook share on twitter share on google+

La produzione francese a Rotterdam

di 

- Assente in competizione, la Francia conta 23 produzioni e coproduzioni nelle altre sezioni del festival

La produzione francese a Rotterdam
Qissa di Anup Singh

Se i cineasti francesi sono assenti per il quarto anno consecutivo dalla competizione dei Tiger Awards, la presenza francese è comunque massiccia al 43mo Festival di Rotterdam, al via da oggi, giacché 23 produzioni e coproduzioni figurano nel programma delle diverse sezioni, senza dimenticare numerosi titoli internazionali venduti dalle società francesi. Una presenza a tutto tondo simboleggiata dalla coproduzione da parte di Ciné Sud Promotion del film d'apertura di questa edizione: Qissa [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
dell'indiano Anup Singh.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)suspi_2016_468x60

In Spectrum troviamo L'amour est un crime parfait [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Jean-Marie e Arnaud Larrieu e tre titoli scoperti a Cannes: Lo sconosciuto del lago [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Alain Guiraudie
festival scope
scheda film
]
di Alain Guiraudie, Grisgris [+leggi anche:
recensione
trailer
festival scope
scheda film
]
di Mahamat-Saleh Haroun e Suzanne [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Katell Quillévéré
festival scope
scheda film
]
di Katell Quillévéré.

Il folle Jacky au royaume des filles [+leggi anche:
trailer
festival scope
scheda film
]
di Riad Sattouf (articolo)sarà presentato in prima mondiale nella sezione Bright Future, così come la coproduzione franco-georgiana Dzma (Brother) del duo Teona Mghvdeladze - Thierry Grenade (prodotta in delegato e venduta da MPM Film) e L for Leisure di Lev Kalman e Whitney Horn (prodotto da Stati Uniti, Messico, Francia e Islanda). Da notare anche la prima internazionale del lungometraggio franco-americano Tonight and the People [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Neil Beloufa (produzione e vendite Petit Films). Nello stesso programma figurano la coproduzione americano-francese Swim Little Fish di Lola Bessis e Ruben Amar (venduta da Jour2Fête), il documentario De chair et de lait (Meat and Milk) di Bernard Bloch, il titolo cannense Les rencontres d'après-minuit [+leggi anche:
trailer
festival scope
scheda film
]
di Yann Gonzalez, il selezionato a Venezia Atlas di François d'Agata e tre film passati per Locarno: Mouton [+leggi anche:
trailer
festival scope
scheda film
]
di Marianne Pistone e Gilles Derro, la coproduzione franco-estone A Spell to Ward Off the Darkness [+leggi anche:
trailer
festival scope
scheda film
]
del duo Ben Russell - Ben Rivers, e The Ugly One [+leggi anche:
trailer
festival scope
scheda film
]
di Eric Baudelaire.

Nel menu Regained si distingue Mille Soleils di Matti Diop e nella sezione Europe sono in programma Les Apaches [+leggi anche:
recensione
trailer
festival scope
scheda film
]
di Thierry de Peretti (ammirato a Cannes), L'armée du salut [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Abdellah Taïa (scoperto a Venezia) e due film di Claire Simon: il lungo di finzione Gare du Nord [+leggi anche:
recensione
trailer
festival scope
scheda film
]
e il documentario Géographie humaine [+leggi anche:
trailer
festival scope
scheda film
]
.

Due lungometraggi ammirati a Venezia saranno proiettati nella sezione Grand Tour: il vincitore del premio Orizzonti Eastern Boys [+leggi anche:
trailer
intervista: Robin Campillo
festival scope
scheda film
]
di Robin Campillo (intervista) e il concorrente La jalousie [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Philippe Garrel.

Infine, tra i tanti venditori francesi operativi a Rotterdam, sono da citare Bac Films che punta sulla prima mondiale di The Quiet Roar dello svedese Henrik Hellström, mentre Reel Suspects negozia per la coproduzione australiano-cambogiana Ruin, Pyramide International per The Amazing Catfish della messicana Claudia Sainte-Luce, Urban Distribution International per Por las pumas del costaricano Neto Villalobos e Memento Films International per la scoperta cannense Blue Ruin dell'americano Jeremy Saulnier.

(Tradotto dal francese)

courgette oscar shortlist
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss

suspi_2016_web300x250