Thelma (2017)
Soleil battant (2017)
The Nothing Factory (2017)
Muchos hijos, un mono y un castillo (2017)
Out (2017)
Corpo e anima (2017)
Il mio Godard (2017)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

CANNES 2014 Un Certain Regard

email print share on facebook share on twitter share on google+

Un Certain Regard consacra White God

di 

- CANNES 2014: Vittoria dell'ungherese Kornél Mundruczó. Premiati anche Turist, Il sale della terra e Party Girl

Un Certain Regard consacra White God
White God di Kornél Mundruczó

L'apprezzabile White God [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Kornél Mundruczó
scheda film
]
del virtuoso ungherese Kornel Mundruczo (leggi la recensione e vedi l'intervista al regista) si è aggiudicato questa sera il Premio Un Certain Regard del 67mo Festival di Cannes, attribuito dalla giuria presieduta dall'argentino Pablo Trapero. Stupefacente e cruda parabola sulle disavventure di un'adolescente e del suo cane in un mondo crudele, il film è stato prodotto da Viktória Petrányi e Eszter Gyárfás per Proton Cinema, e coprodotto dai tedeschi di Pola Pandora, gli svedesi di The Chimney Pot e gli ungheresi di Filmpartners. Le sue vendite internazionali sono affidate a The Match Factory.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Il Premio della Giuria è stato attribuito al sottile e appassionante Turist [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Ruben Östlund
scheda film
]
(Force majeure) dello svedese Ruben Ostlund (leggi la recensione e vedi l'intervista al cineasta – venduto da Coproduction Office).

Il premio speciale del Certain Regard è andato al documentario Il sale della terra [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
del tedesco Wim Wenders e del brasiliano Juliano Ribeiro Salgado (venduto da Le Pacte).

Un Ensemble Prize è andato a Party Girl [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Marie Amachoukeli, Claire …
scheda film
]
del trio francese Marie Amachoukeli - Claire Burger - Samuel Theis (leggi la recensione – prodotto da Elzévir Films – venduto da Pyramide International).

Infine, il premio del miglior attore è stato aggiudicato a David Gulpilil per la sua performance in Charlie's Country dell'australiano Rolf de Heer.

(Tradotto dal francese)

ArteKino
Unwanted_Square_Cineuropa_01
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss