Quello che so di lei (2017)
Bigfoot Junior (2017)
The Party (2017)
Western (2017)
Que Dios nos perdone (2016)
L'altro volto della speranza (2017)
Out (2017)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

PRODUZIONE Belgio

email print share on facebook share on twitter share on google+

Bouli Lanners, Wim Willaert e Lyes Salem per i fratelli Malandrin

di 

- Je suis mort mais j’ai des amis è il titolo programmatico del prossimo film di Stéphane e Guillaume Malandrin

Bouli Lanners, Wim Willaert e Lyes Salem per i fratelli Malandrin
Bouli Lanners

Je suis mort mais j’ai des amis [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Guillaume e Stéphane Malan…
scheda film
]
, titolo a prima vista enigmatico del nuovo film dei fratelli Malandrin, si rivela alla fine del tutto programmatico. Il film segue le tracce di quattro rocker sulla soglia dei cinquant’anni che seppelliscono il loro miglior amico, cantante del gruppo. Per amicizia (e forse anche per dimostrare a se stessi che niente può fermare il rock), decidono di portare le sue ceneri in tournée negli Stati Uniti. La vigilia della partenza, un militare si presenta a loro e rivela al gruppo di essere stato l’amante del loro amico. La loro epopea americana prenderà una china quantomeno inaspettata.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Dopo Ca m’est égal si demain n’arrive pas e Où est la main de l’homme sans tête? [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
, cupe storie di famiglie disfunzionali in piena costruzione o in piena esplosione, Stéphane e Guillaume Malandrin sostituiscono al quadro familiare la cerchia di amici, e si interrogano su ciò che resta della fedeltà in amicizia dopo la morte. Come nei loro due film precedenti, dovremmo ritrovare un universo un po’ eccentrico, tinto di surrealismo. Il cast si annuncia dei più allettanti. Vi ritroviamo il raro (forse troppo) attore Lyes Salem, che è anche regista e di cui aspettiamo il prossimo film quest’anno, L’Oranais. Al suo fianco, l’immancabile Bouli Lanners (che vestirà presto anche lui i panni da regista per le riprese del suo quarto film, Les Premiers et les Derniers) e l’inclassificabile Wim Willaert, scoperto dal pubblico francofono in Quand la mer monte… di Yolande Moreau e Gilles Porte.

I fratelli Malandrin sono prodotti per la prima volta da Versus, che guida il film in coproduzione con TS Productions in Francia. Je suis mort mais j’ai des amis ha ricevuto il sostegno del CCA, del VAF, di MEDIA e del Fondo Francofono di Aiuto allo Sviluppo Cinematografico. Le riprese, cominciate il 26 maggio scorso in Belgio, si concluderanno il 10 luglio in Canada. Il film sarà venduto nel mondo da Be For Films, nuova società di vendite creata in Belgio da Pamela Leu (ex Films Distribution), e distribuito in Belgio da O’Brother e in Francia da Happiness Distribution.

(Tradotto dal francese)

Film Business Course
WBImages Locarno
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss