Spoor (2017)
Laissez bronzer les cadavres (2017)
The Square (2017)
Handia (2017)
I Am Not a Witch (2017)
Valley of Shadows (2017)
Beauty and the Dogs (2017)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

PRODUZIONE Francia

email print share on facebook share on twitter share on google+

Jean-Paul Rappeneau gira Belles familles

di 

- Di ritorno dopo undici anni d’assenza, il cineasta pluripremiato ha riunito un cast sfavillante guidato da Mathieu Amalric. Una produzione ARP Sélection

Jean-Paul Rappeneau gira Belles familles
Jean-Paul Rappeneau

Il 16 giugno sono cominciate a Blois le riprese di Belles familles [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
, l’ottavo lungometraggio di Jean-Paul Rappeneau, cineasta pluripremiato su scala internazionale, in particolare per Cyrano de Bergerac (premio dell’interpretazione maschile a Cannes nel 1990, cinque nomination agli Oscar – miglior attore, sceneggiatura, film straniero, scenografia e costumi, con la vittoria nell’ultima categoria –, Golden Globe del miglior film straniero, sei Bafta, dieci César, ecc.). Dopo il mezzo flop di Bon voyage [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
(796 000 entrate in Francia nel 2003), il regista de Gli sposi dell’anno secondo (in concorso a Cannes nel 1971) e de L’ussaro sul tetto (1995), nominato anche all'Oscar della miglior sceneggiatura nel 1965 per L’uomo di Rio, aveva incontrato qualche difficoltà a finanziare i suoi progetti.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Noto per il suo perfezionismo, il veterano regista (82 anni) gode di grande popolarità presso gli attori e la sua nuova opera riunisce un cast sfavillante che include Mathieu Amalric (César del miglior attore nel 2005 e 2008, visto di recente in La chambre bleue [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Mathieu Amalric
scheda film
]
), Guillaume de Tonquedec (César 2013 del miglior ruolo non protagonista per Le prénom [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
),
Nicole Garcia (nominata tre volte al César della miglior attrice e ammirata di recente come regista di Un beau dimanche [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
), Gilles Lellouche (nominato al César del miglior ruolo non protagonista nel 2011 e che vedremo in La French il prossimo dicembre), André Dussollier (due volte vincitore del César del miglior ruolo non protagonista e una volta del titolo di miglior attore; quest'anno a Berlino in La bella e la bestia [+leggi anche:
trailer
making of
intervista: Léa Seydoux
intervista: Vincent Cassel
scheda film
]
Diplomatie [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
), Karin Viard (César della miglior attrice nel 2000 e nominata successivamente quattro volte, una di queste nel 2012 con Polisse [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Maïwenn
scheda film
]
) e Marine Vacth (nominata al César 2014 della miglior promessa per Giovane e bella [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: François Ozon
scheda film
]
).

Scritta dal regista con Philippe Le Guay (nominato quest’anno al César della miglior sceneggiatura originale per Molière in bicicletta [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
) e Julien Rappeneau, la sceneggiatura è centrata su Jérôme Varenne che vive da oltre dieci anni a Shanghai. Approfittando di un viaggio d’affari in Europa, si ferma a Parigi per passare una serata con sua madre e suo fratello. Dopo aver appreso che la loro vecchia casa di famiglia è al centro di una lunga disputa locale, Jérôme decide di fare un salto sul posto per tentare di risolverla. Ma ad Ambray, sua città natale, tutto si complica e vi fa uno strano incontro. La visita in provincia di Jérôme, che non doveva durare che qualche ora, si prolunga e cambierà la sua vita…

Prodotto da Laurent Pétin e Michèle Halberstadt per ARP Sélection (che guiderà anche la distribuzione in Francia nel maggio 2015), Belles familles è coprodotto da TF1 Films Productions. Pre-acquistato da Canal+ e OCS, il film è anche sostenuto dall’anticipo sugli incassi del CNC e la regione Ile-de-France. Le 12 settimane di riprese termineranno il 10 settembre e si svolgeranno a Blois, Tours, Chatou, Sèvres, Parigi e nella regione parigina con Thierry Arbogast alla direzione della fotografia (tre César nella sua categoria e nominato otto volte). Le vendite internazionali sono ancora in trattative. 

(Tradotto dal francese)

WTW Documentaries
EPI Distribution
Focal Production Value
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss