Corpo e anima (2017)
The Square (2017)
Loving Vincent (2016)
The Nothing Factory (2017)
Soleil battant (2017)
Beauty and the Dogs (2017)
Out (2017)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

FESTIVAL Croazia

email print share on facebook share on twitter share on google+

Motovun torna alle radici radicali

di 

- Il 17° Motovun Film Festival (26 luglio - 1° agosto) propone 21 film nel programma principale con una “Giuria in Esilio”

Motovun torna alle radici radicali

Il Motovun Film Festival ha annunciato il suo programma della 17^ edizione, che segna il ritorno alle radici attiviste con una programmazione radicale.

Creato nel 1999 in reazione alle politiche di destra del Governo croato, il Motovun Film Festival è stato il primo a sfidare le istanze culturali post-comuniste. L'edizione di quest'anno vede un ritorno alle radici radicali con una selezione apertamente sociale ed eventi collaterali che vogliono celebrare il cinema d'impegno.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

“Se l'anno scorso è stato quello in cui abbiamo 'rallegrato' la nostra selezione con alcuni successi di pubblico in Piazza”, dice il Presidente del Festival Mike Downey, “dopo il deprimente percorso della 'rabbia post-comunista' degli anni passati, quest'anno abbiamo scelto film e sezioni non solo d'intrattenimento ma anche socialmente impegnati – con molti elementi di diritti umani. Il cinema può promuovere un cambiamento, e così anche un festival di cinema, e questa è la strada che abbiamo intrapreso quest'anno”.

E questo comprende anche un approccio radicale alla giuria. Per la prima volta, il festival avrà una “Giuria in Esilio”, persone che, a causa delle loro idee, vivono in esilio, ai domiciliari o non possono essere a Motovun perché non libere di spostarsi: Inna Schevchenko di FEMEN, Natalia Kaliada e Nicolai Khalezin del Libero Teatro di Bielorussia, la siriana Ala’a Basatneh, nota come #chicagogirl e Majda Puača di Queer Belgrade saranno tutti a Motovun. Un membro di giuria assente è l'ucraino Oleg Sentsov, in prigione a Lefortovo con l'accusa di terrorismo. La sua assenza sarà sottolineata da una campagna Poltrona Vuota per richiamare l'attenzione sul suo caso, ed è la prima di una serie di Poltrone Vuote in programma ai festival estivi e autunnali su iniziativa della European Film Academy.

Il festival continuerà nella tradizione del 'paese partner' – quest'anno tocca alla Turchia, con numerosi filmmaker turchi, guidati da Yesim Ustaoglu, a presentare i loro film.

Il Premio Motovun Maverick sarà assegnato a Andrei Zvyagintsev. Un'altra innovazione è Buzz@teen, che porta il festival sulla collina vicina – nella città di Buzet.

Tra i 21 film in programma, 12 concorrono per il Premio Propeller:

Barbarians [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Ivan Ikic
scheda film
]
, Ivan Ikić (Serbia, Montenegro, Slovenia)
Turist (Force Majeure) [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Ruben Östlund
scheda film
]
, Ruben Ostlund (Svezia, Francia, Danimarca, Norvegia)
Kelly & Victor [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
, Kieran Evans (Regno Unito, Irlanda)
Paris of the North [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
, Hafsteinn Gunnar Sigurdsson (Islanda, Francia, Danimarca)
Il capitale umano [+leggi anche:
trailer
intervista: Paolo Virzì
scheda film
]
, Paolo Virzi (Italia, Francia)
Children of Transition, Matija Vukšić (Croazia)
Bad Hair [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Mariana Rondón
scheda film
]
, Mariana Rondón (Perù, Venezuela, Argentina, Germania)
The Tribe [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
, Myroslav Slaboshpytshiy (Ucraina)
Stratos [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Yannis Economides
scheda film
]
, Yannis Economides (Grecia, Germania, Cipro)
Ana Ana [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
, Corinne van Egeraat, Peter Lom (Norvegia, Paesi Bassi, Canada, Egitto)
La moglie del poliziotto [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Philip Gröning
scheda film
]
, Philip Gröning (Germania)
Ida [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Pawel Pawlikowski
intervista: Pawel Pawlikowski
scheda film
]
, Pawel Pawlikowski (Polonia)

(Tradotto dall'inglese)

ArteKino
Les Arcs call
Unwanted_Square_Cineuropa_01
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss