Thelma (2017)
Soleil battant (2017)
The Nothing Factory (2017)
Muchos hijos, un mono y un castillo (2017)
Out (2017)
Corpo e anima (2017)
Il mio Godard (2017)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

VENEZIA 2014 Giornate degli Autori

email print share on facebook share on twitter share on google+

Provocazione e diversità in programma ai Venice Days

di 

- De Matteo, Farina, Cantet e Honoré in competizione, Kim Ki-duk e Álex de la Iglesia fuori concorso. In palio, due nuovi premi. Class Enemy, Girlhood e Ida finalisti al Premio LUX

Provocazione e diversità in programma ai Venice Days
Métamorphoses di Christophe Honoré

Dodici film in concorso, due fuori concorso, quattro eventi speciali e due nuovi premi. Per la loro 11ma edizione, le Giornate degli Autori, sezione autonoma e indipendente della Mostra del cinema di Venezia (27 agosto – 6 settembre) diretta da Giorgio Gosetti, si rimettono in gioco con una selezione asciutta e all’insegna della provocazione, la diversità e la scoperta.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

La prima novità di quest’anno è l’istituzione del Premio Venice Days, che assegnerà 20mila euro da dividere in parti uguali tra il regista del film e il suo venditore internazionale. A decidere il vincitore sarà una giuria molto particolare: i 28 ragazzi di “28 Volte Cinema”, l’iniziativa che per il quinto anno consecutivo porterà a Venezia 28 giovani appassionati di cinema, e realizzata in collaborazione con il Premio LUX del Parlamento europeo, Europa Cinemas e Cineuropa. Un Premio del Pubblico, messo in palio per la prima volta quest’anno dal main sponsor BNL Gruppo BNP Paribas, sarà inoltre scelto dagli spettatori accreditati alla Mostra. 

Due grandi nomi apriranno e chiuderanno i Venice Days 2014, fuori concorso: in apertura, il cineasta sudcoreano Kim Ki-duk con il thriller-noir One on One (prima internazionale – leggi la news); in chiusura, lo spagnolo Álex de la Iglesia con il suo docufilm sul grande campione di calcio argentino Messi [+leggi anche:
trailer
intervista: Álex de la Iglesia
scheda film
]
. Tra i 12 film in gara, due i titoli italiani: I nostri ragazzi di Ivano De Matteo (leggi la news) e Patria di Felice Farina, trent’anni di storia italiana, dal delitto Moro a oggi, raccontati mischiando fiction e materiale di repertorio. 

In competizione figurano inoltre Retour à Ithaque (Ritorno a l’Avana) del francese vincitore della Palma d’Oro Laurent Cantet, il suo connazionale Christophe Honoré con Métamorphoses, They Have Escaped di JP Valkeapää (Finlandia, Olanda), e poi ancora una black comedy israeliana sull’eutanasia, The Farewell Party di Sharon Maymon e Tal Granit, e tre opere prime (fra le sei complessive in programma): Between 10 and 12 di Peter Hoogendoorn (Belgio, Francia Olanda), protagonisti due poliziotti incaricati di dare una brutta notizia a una famiglia, il britannico The Goob di Guy Myhill, presentato come western rurale teso ed emozionante, e il francese Les Nuits d’été di Mario Fanfani, sul travestitismo maschile degli anni 50 e 60.

Tra gli eventi speciali: il corale 9x10 Novanta, con nove registi, fra i quali Alice Rohrwacher, Claudio Giovannesi, Giovanni Piperno, Costanza Quatriglio, che hanno realizzato ognuno un film di dieci minuti con immagini dell'Archivio Luce, che quest'anno compie 90 anni; The Show MAS Go On di Rä di Martino, un film a metà tra doc, musical e videoarte sui celebri “magazzini del popolo” di Roma, e The Lack [+leggi anche:
trailer
intervista: Iacopo Bedogni (Masbedo)
scheda film
]
di Masbedo (leggi la news).

Annunciati infine i tre film finalisti al prossimo Premio LUX del Parlamento europeo, che saranno proiettati come di consueto alle Giornate degli Autori: sono Class Enemy [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Rok Biček
intervista: Rok Bicek
intervista: Rok Bicek
festival scope
scheda film
]
di Rok Bicek (Slovenia), Girlhood [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Céline Sciamma
intervista: Céline Sciamma
scheda film
]
di Céline Sciamma (Francia) e Ida [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Pawel Pawlikowski
intervista: Pawel Pawlikowski
scheda film
]
di Pawel Pawlikowski (Polonia). 

ArteKino
Les Arcs call
Unwanted_Square_Cineuropa_01
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss