Miséricorde (2016)
6.9 on the Richter Scale (2016)
Belle Dormant (2016)
Callback (2016)
Sámi Blood (2016)
Grave (2016)
Lady Macbeth (2016)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

BERLINO 2015

email print share on facebook share on twitter share on google+

A Wim Wenders l’Orso d’oro alla carriera

di 

- La 65ma Berlinale renderà omaggio al regista tedesco e presidente dell’Accademia del Cinema Europeo

A Wim Wenders l’Orso d’oro alla carriera
Wim Wenders

Il 65mo Festival Internazionale del Cinema di Berlino (dal 5 al 15 febbraio 2015) consegnerà al grande regista tedesco e presidente dell’Accademia del Cinema Europeo Wim Wenders l’Orso d’oro alla carriera. Il premio, assegnato di recente a registi come Ken Loach e Claude Lanzmann, è uno degli eventi più importanti della Berlinale.

Il premio sarà consegnato durante una serata di gala il 12 febbraio al Berlinale Palast, prima della proiezione speciale di uno dei suoi lavori più importanti, Il cielo sopra Berlino (1987), con protagonisti Bruno Ganz e Peter Falk. In totale, dieci pellicole del suo coerente repertorio tra finzione e documentari saranno proiettate nell’ambito della sezione Omaggio.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Wenders si fece conoscere con la sua opera prima Estate in città (1970). Ma il salto sulla scena internazionale avvenne con Alice nelle città (1973) e Nel corso del tempo (1976), due delle pellicole più significative e influenti della corrente del “Nuovo Cinema Tedesco”. Un anno dopo, dopo aver lavorato sia in Europa che in America, ottenne la Palma d’oro per il suo forte, lirico e commovente capolavoro Paris, Texas (1984). Tra i riconoscimenti ricevuti nei festival europei, spiccano il Premio del miglior regista per Il cielo sopra Berlino (1987) e il Premio speciale della giuria per Così lontano, così vicino (1993) a Cannes, il Leone d’oro per Lo stato delle cose (1982) a Venezia, e l’Orso d’argento per The Million Dollar Hotel (2000) a Berlino.

Wenders è conosciuto anche per i suoi saggi cinematografici in onore di maestri della settima arte (Nicholas Ray in Lampi sull’acqua, 1980; Yasujiro Ozu in Tokio-Ga, 1985) e per i suoi documentari, ambito in cui ha lavorato di recente (Pina [+leggi anche:
trailer
intervista: Wim Wenders
scheda film
]
, 2011, e Il sale della terra [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
, 2014). Al momento sta preparando il suo nuovo lungometraggio di finzione, Everything Will Be Fine, un dramma girato in inglese e in 3D con Charlotte Gainsbourg, Rachel McAdams e James Franco, fra gli altri.

“Dedicando l’Omaggio a Wim Wenders, onoriamo uno dei più importanti autori contemporanei. Il suo lavoro cross-genere e poliedrico come regista, fotografo e scrittore ha plasmato la nostra memoria vivente del cinema, e continua a ispirare altri registi”, ha detto Dieter Kosslick, direttore della Berlinale.

(Tradotto dall'inglese)

courgette oscar shortlist
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss

suspi_2016_web300x250