Nico, 1988 (2017)
Muchos hijos, un mono y un castillo (2017)
The Nothing Factory (2017)
Out (2017)
Soleil battant (2017)
Il mio Godard (2017)
Thelma (2017)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

SAN SEBASTIAN 2014 Palmarès

email print share on facebook share on twitter share on google+

A Carlos Vermut i due premi più importanti

di 

- Magical Girl ottiene il premio al Miglior Film e al Miglior Regista in un palmarès con una forte presenza europea

A Carlos Vermut i due premi più importanti
Carlos Vermut, mentre riceve la Conchiglia d’oro

Il regista madrileno Carlos Vermut, che giorni fa ci raccontava di considerarsi "vergine" al cinema, al termine della cerimonia di chiusura ha scherzato: "E’ stato come partecipare a un bukkake". Il suo secondo film, Magical Girl [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Carlos Vermut
scheda film
]
, ha infatti avuto la meglio al Festival di San Sebastian su pezzi grossi come François Ozon, Bille August e Susanne Bier e ha ottenuto la Conchiglia d’oro al Miglior Film e quella d’argento al Miglior Regista per, come ha detto il presidente della giuria Fernando Bovaira, "la sua voce inquietante e unica".

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

La cinematografia spagnola si è vista ricompensata anche per La isla mínima [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Alberto Rodríguez
scheda film
]
: Miglior Attore (Javier Gutiérrez) e Fotografia (Alex Catalán). Paprika Steen ha ottenuto la Conchiglia d’argento alla Miglior Attrice per il danese Silent Heart [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
, e il film francese Vie sauvage [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Cédric Kahn ha vinto il Premio Speciale della Giuria. Il palmarès della Sezione Ufficiale si è completato con il premio alla Miglior Sceneggiatura a Dennis Lehane, per The Drop, incursione del belga Michaël R. Roskam nel cinema USA.

Altri premi di questa brillante edizione: Nuovi Registi per The Lesson [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Kristina Grozeva, Petar Va…
intervista: Margita Gosheva
scheda film
]
(Bulgaria-Grecia) di K. Grozeva e P. Valchanov, con una menzione per Modris [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
(Lettonia-Grecia-Germania), diretto da Juris Kursietis. Il premio Irizar al cinema basco è andato a Negociador [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Borja Cobeaga. Il pubblico che ha affollato le sale ha votato per Il sale della terra [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
(Francia), documentario di Wim Wenders e Juliano Ribeiro Salgado, mentre il premio in questa categoria al miglior film europeo è stato attribuito all’ispano-argentino Relatos salvajes [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
.

I Giovani hanno dato il loro voto all’audace Güeros di Alonso Ruizpalacios (Messico), che ha trionfato anche nella sezione Orizzonti Latini, la cui giuria ha assegnato menzioni a due coproduzioni francesi: Ciencias naturales [+leggi anche:
trailer
festival scope
scheda film
]
, con l’Argentina, e Gente de bien [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
, con la Colombia. Il FIPRESCI è andato a Phoenix [+leggi anche:
recensione
trailer
making of
film focus
intervista: Christian Petzold
scheda film
]
 di Christian Petzold (Germania) e l’Altro Sguardo (assegnato da TVE) a Girlhood [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Céline Sciamma
intervista: Céline Sciamma
scheda film
]
 di Céline Sciamma (Francia).

(Tradotto dallo spagnolo)

ArteKino
Unwanted_Square_Cineuropa_01
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss