Muchos hijos, un mono y un castillo (2017)
Soleil battant (2017)
The Nothing Factory (2017)
Out (2017)
Corpo e anima (2017)
Il mio Godard (2017)
Thelma (2017)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

FESTIVAL Portogallo

email print share on facebook share on twitter share on google+

Torna il DocLisboa con la sua 12ª edizione e 250 film in programmazione

di 

- Dieci giorni di documentari provenienti da 40 paesi in un festival che verrà inaugurato da Maidan di Sergei Loznitsa e si concluderà con Socialism, l'ultimo film di Peter von Bagh

Torna il DocLisboa con la sua 12ª edizione e 250 film in programmazione
Socialism di Peter von Bagh

Mentre crescono le aspettative riguardo alla prima edizione del PortoPostDoc, prevista per il mese di dicembre, inizia il conto alla rovescia per il DocLisboa. L'imperdibile appuntamento con in cinema documentario, diretto da da Cíntia Gil e Augusto M. Seabra, torna nella capitale portoghese per la sua 12ª edizione dal 16 al 26 ottobre con un programma che vedrà protagonisti 250 film provenienti da 40 paesi.

La cerimonia di apertura verrà inaugurata dalla coproduzione ucraino-olandese Maidan [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Sergei Loznitsa, e si concluderà con Socialism, l'ultima grande opera di Peter von Bagh, recentemente scomparso. Il regista, critico e storico del cinema finlandese, che è mancato lo scorso settembre, (per saperne di più), era una presenza abituale del festival e era stato perfino presidente della giuria internazionale dell'edizione 2011.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Nove lungometraggi si sfideranno nella sezione internazionale del DocLisboa, tra cui due produzioni francesi – Letters to Max [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Eric Baudelaire e The Sound Before the Fury di Lola Frederich e Martin Sarrazac –, l'italiana The Secret [+leggi anche:
trailer
festival scope
scheda film
]
di Cyop & Kaf, la danese Pine Ridge [+leggi anche:
recensione
trailer
festival scope
scheda film
]
di Anna Eborn e la portoghese Lisbon Revisited [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
, il delirio pessoano in 3D di Edgar Pêra già presentata nell'ultimo festival di Locarno, che ora si potrà vedere per la prima volta in Portogallo.

La sezione competitiva nazionale riflette lo spirito di resistenza di registi del genere documentario che continuano a produrre nonostante le difficoltà di montaggio e di divulgazione dei progetti. João Vladimiro, il cui film sperimentale Lacrau è arrivato sugli schermi l'ultima settimana di settembre, ritorna a far parlare di sé con Wool and Snow, una pellicola che tratta un processo di creazione della coreografa Madalena Victorino. Manuel Mozos (4 Hearts) presenterà il documentario João Bénard da Costa – Others Will Love the Things I loved, omaggio allo storico direttore della Cineteca Portoghese. Jorge Pelicano sarà presente con Suddenly My Thoughts Halt, girato in un ospedale psichiatrico. Concorrono al festival anche Trading Cities di Luísa Homem e Pedro Pinho, Blue Flor di Raul Domingues, Mio Pang Fei di Pedro Cardeira e (Be)Longing di João Pedro Plácido.

Tra le altre sezioni parallele ricordiamo la Heart Beat, che verrà inaugurata con il documentario di Bruno de Almeida sul cantante Camané e nel quale si potrà (ri) scoprire, tra altri, Die Generalprobe, ritratto delle prove generali dello spettacolo Café Muller de Pina Bausch, diretto da Werner Schroeter. Si trova anche spazio per una retrospettiva integrale dell'opera di Johan van der Keuken (per saperne di più) e per la presentazione di un viaggio cinematografico dal neorealismo italiano ai moderni ‘nuovi realismi’, riunendo nella stessa sezione nomi conosciuti come gli italiani Visconti e Rossellini, i portoghesi Pedro Costa e Teresa Villaverde, il filippino Lino Brocka o il rumeno Cristi Puiu.

Oltre alla proiezioni, verranno organizzati una serie di eventi paralleli, per citarne alcuni, le masterclass con lo spagnolo Miquel Martí Freixas e con l'americana Tracy Holder, il filmmaking Lab, oltre al forum Lisbon Docs, durante il quale verranno presentati 22 progetti durante le sessioni pitching dei giorni 17 e 18 ottobre (per saperne di più).

(Tradotto dallo spagnolo)

ArteKino
Les Arcs call
Unwanted_Square_Cineuropa_01
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss