Jeune femme (2017)
You Were Never Really Here (2017)
120 battements par minute (2017)
The Square (2017)
The Killing of a Sacred Deer (2017)
In the Fade (2017)
Makala (2017)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

PRODUZIONE Bulgaria

email print share on facebook share on twitter share on google+

Corpse Collector in post-produzione

di 

- L’esordio di Dimitar Dimitrov segue fatiche e tribolazioni di un autista di ambulanza

Corpse Collector in post-produzione
Stoyan Radev nel ruolo di Itzo, protagonista di Corpse Collector

L’esordiente Dimitar Dimitrov è attualmente in post-produzione con Corpse Collector [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
, dramma su Itzo, autista di ambulanza che deve lottare contro un pericoloso gangster per stare con la donna che ama. Il film è prodotto da Georgi Nikolov per Magic Shop.

Stoyan Radev è Itzo, 35enne autista di ambulanza che prende i corpi di persone morte di recente e li porta all’obitorio. L’uomo potrebbe facilmente avviare una relazione con Mimi (Lydia Indjova), una signora amichevole che lavora alla camera mortuaria, ma ama Katya (Teodora Duhovnikova), dominante moglie di Rocco (Mihail Bilalov), violento boss della mafia. Il protagonista capirà presto che nella vita di Katya c’è posto per un solo uomo.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Il progetto, scritto da Marin Damyanov, ha ricevuto il supporto del Bulgarian National Film Center, ed il suo budget è di circa 480.000€. Le riprese si sono tenute a Sofia in 30 giorni tra marzo e aprile, e la post-produzione sarà completata entro fine anno.

Dimitrov ha detto a Cineuropa di aver deciso di girare Corpse Collector come debutto perché si sentiva attirato dalla storia ‘coraggiosa’ ed ‘estrema’. “Ci sono molta psicologia e simbolismi, presentati in chiave leggera con sprazzi di umorismo qua e là”, ha aggiunto.

L’uscita domestica è prevista per il 2015.

(Tradotto dall'inglese)

Producers on the Move
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss

Filmitalia Cannes 2017