Muchos hijos, un mono y un castillo (2017)
Soleil battant (2017)
The Nothing Factory (2017)
Out (2017)
Corpo e anima (2017)
Il mio Godard (2017)
Thelma (2017)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

FESTIVAL Polonia

email print share on facebook share on twitter share on google+

L'Europa centrale e orientale protagoniste al Tofifest

di 

- 150 film in tutto e una competizione internazionale di 13 titoli per la 12ma edizione della manifestazione organizzata dal 18 al 26 ottobre

L'Europa centrale e orientale protagoniste al Tofifest
Corn Island di George Ovashvili

Apre domani il 12mo IFF Tofifest che proporrà per nove giorni nella città di Toruń un ricco programma di 150 film. Tra i 13 lungometraggi in lizza nella competizione ufficiale On Air, la Georgia e l’Ucraina sono particolarmente ben rappresentate con Corn Island [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: George Ovashvili
scheda film
]
del georgiano George Ovashvili (Globo di Cristallo a Karlovy Vary - leggi la recensione e vedi l'intervista video), Blind Dates [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Levan Koguashvili
scheda film
]
del suo connazionale Levan Koguashvili (recensione), il Gran Premio della Settimana della Critica cannense The Tribe [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
dell’ucraino Myroslav Slaboshpytskiy e Paradjanov [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
del duo Olena Fetisova - Serge Avedikian (coproduzione tra Ucraina, Francia, Georgia e Armenia).

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

L’Europa centrale e orientale sono ben in vista in questa competizione giacché, oltre ai quattro titoli summenzionati, sono stati selezionati Class Enemy dello sloveno Rok Biček e due film polacchi: Hardkor Disko [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Krzysztof Skonieczny
scheda film
]
di Krzysztof Skonieczny e Kebab & Horoscope [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Grzegorz Jaroszuk.

La lista dei concorrenti è completata, fra gli altri, dal film premiato a Berlino Stations of the Cross [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
Q&A: Dietrich Brüggemann
scheda film
]
del tedesco Dietrich Brüggemann (intervista) e da due film scoperti al Certain Regard cannense: Turist (Force majeure) [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Ruben Östlund
scheda film
]
dello svedese Ruben Östlund (premio della giuria sulla Croisette - intervista) e Snow in Paradise [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Andrew Hulme
scheda film
]
del britannico Andrew Hulme (intervista). Sono presenti anche A Blast [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Syllas Tzoumerkas
scheda film
]
del greco Syllas Tzoumerkas (intervista), Difret dell’etiope Zeresenay Berhane Mehari e Zero Motivation dell’israeliana Talya Lavie.

Nel menù del Tofifest brilla inoltre la sezione competitiva From Poland, dedicata al giovane cinema locale e che include in particolare opere già premiate in Polonia come Beavers di Hubert Gotkowski, The Caged Swallow di Bartosz Warwas o ancora Little Crushes [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
del duo Aleksandra Gowin - Ireneusz Grzyb. Li accompagnano lungometraggi di personalità note avvicinatesi al cinema: No Matter How Hard We Tried del regista di teatro Grzegorz Jarzyna, Polish Shit del giornalista TV Grzegorz Jankowski e Parasite [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
firmato dal pittore Wilhelm Sasnal con Anka Sasnal.

Fuori concorso, si segnala il programma "Phenomena. Nordic Noir" con un panorama di film polizieschi scandinavi come Headhunters [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Morten Tyldum (ispirato al romanzo omonimo di Jo Nesbo) e il concorrente berlinese In ordine di sparizione [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Hans Petter Moland
scheda film
]
di Hans Petter Moland

(Tradotto dal francese)

ArteKino
Les Arcs call
Unwanted_Square_Cineuropa_01
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss