The Other Side of Hope (2017)
Félicité (2017)
Orpheline (2016)
La vendetta di un uomo tranquillo (2016)
Waldstille (2016)
Dall'altra parte (2016)
Paris La Blanche (2016)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

FESTIVAL Francia

email print share on facebook share on twitter share on google+

Il cinema mediterraneo di scena a Montpellier

di 

- 12 titoli in lizza per l'Antigone d'Oro 2014 e un focus sulla "nouvelle vague greca" tra i numerosi eventi in programma

Il cinema mediterraneo di scena a Montpellier
Fidelio, l'odyssée d'Alice di Lucie Borleteau

Con una programmazione di grande qualità, il Festival del Cinema Mediterraneo dà il via oggi a Montpellier alla sua 36ma edizione e proporrà fino al 1° novembre un cartellone molto denso e ricco di scoperte.

Tra i 12 titoli in lizza per l'Antigone d'Oro si distinguono Fidelio, l'odyssée d'Alice [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Lucie Borleteau
scheda film
]
della francese Lucie Borleteau (premio della miglior attrice e Label Europa Cinemas a Locarno - leggi la recensione e l'intervista), I milionari [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
dell’italiano Alessandro Piva (recensione), Marsella [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
della spagnola Belén Macías (recensione), Standing Aside, Watching [+leggi anche:
trailer
festival scope
scheda film
]
del greco Yorgos Servetas (ammirato a Berlino - recensione) e la scoperta veneziana These Are the Rules [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
del croato Ognjen Svilicic.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Sono in corsa anche Corn Island [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: George Ovashvili
scheda film
]
di George Ovashvili (vincitore a Karlovy Vary - recensione e intervista), la produzione turca Fish di Dervis Zaim, due film diretti da israeliani (Atlit di Shirel Amitay e Chelli di Asaf Korman), la coproduzione francese Certifiée Halal dell’algerino Mahmoud Zemmouri, la coproduzione belga Adios Carmen del marocchino Mohamed Amin Benamraoui e Bastardo del tunisino Najib Belkadhi.

Il festival presenterà inoltre un focus sulla nouvelle vague del cinema greco con 14 lungometraggi, 6 corti, 18 film d'animazione e una tavola rotonda cui parteciperanno i cineasti Panos H. Koutras e Thanos Anastopoulos, e il produttore Konstantinos Kontovrakis. Secondo Géraldine Laporte, responsabile della programmazione per il direttore del festival Jean-François Bourgeot, "da Canine [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Yorgos Lanthimos
scheda film
]
nel 2009, è emersa una nuova generazione di cineasti greci molto interessante. Hanno tra i 30 e i 45 anni, dimostrano una grande foga creativa e portano uno sguardo nuovo sulla società. C’era già stato un fenomeno del genere all’inizio degli anni 70 all’epoca della dittatura dei colonnelli, e constatiamo che la rinascita attuale avviene in un clima di profonda crisi economica. In un certo modo, l’arte si nutre di restrizioni".

Nel menù figurano, fra gli altri, un panorama di 14 lungometraggi (in particolare il titolo portoghese The First Summer [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Adriano Mendes, Inferno [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
dello sloveno Vinko Möderndorfer, The Sentimentalists del greco Nicholas Triandafyllidis e i film spagnoli Stella cadente [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Luis Miñarro ­
festival scope
scheda film
]
di Lluís Miñarro e Family Tour [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Liliana Torres Expósito), anteprime (Il capitale umano [+leggi anche:
trailer
intervista: Paolo Virzì
scheda film
]
di Paolo Virzì, L’Oranais di Lyes Salem, Le Dernier Coup de marteau [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Alix Delaporte, Une nouvelle amie [+leggi anche:
trailer
film focus
intervista: François Ozon
scheda film
]
di François Ozon, Incompresa [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Asia Argento, La Famille Bélier di Éric Lartigau e Mon fils [+leggi anche:
trailer
intervista: Eran Riklis
scheda film
]
di Eran Riklis), un "coup de chapeau" all’attrice Leïla Bekhti, omaggi ad Antonio Pietrangeli e Luis García Berlanga, una giornata della sceneggiatura con Tonino Benacquista e competizioni di documentari e cortometraggi.

(Tradotto dal francese)

Bridging the Dragon
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss

CASI HECHO Home