Dopo l'amore (2016)
Belle Dormant (2016)
Miséricorde (2016)
La comune (2016)
Sámi Blood (2016)
Grave (2016)
Lady Macbeth (2016)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

ROMA 2014 Premi

email print share on facebook share on twitter share on google+

Il pubblico premia Trash e Fino a qui tutto bene

di 

- Assegnati i riconoscimenti principali in base alle preferenze degli spettatori. Il film di Stephen Daldry si aggiudica anche il premio speciale della giuria della sezione Alice nella città

Il pubblico premia Trash e Fino a qui tutto bene
Trash di Stephen Daldry

Il pubblico della 9^ edizione del Festival Internazionale del Film di Roma, conclusasi sabato scorso, ha eletto i suoi vincitori. In base alle preferenze espresse all'uscita dalle sale attraverso il voto elettronico (quest’anno il festival non prevedeva una giuria – leggi la news), il Premio del Pubblico BNL della sezione Gala è stato attribuito a Trash [+leggi anche:
recensione
trailer
making of
scheda film
]
del britannico Stephen Daldry (leggi la recensione) e quello di Prospettive Italia (fiction) a Fino a qui tutto bene [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Roan Johnson (leggi l’articolo). Sempre della sezione italiana, il pubblico ha scelto come miglior documentario Looking for Kadija [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Francesco G. Raganato, girato in Eritrea, mentre gli altri due premi principali del festival sono volati fuori l’Europa: Premio del Pubblico - Cinema d'Oggi al cinese 12 Citizens di Xu Ang e Premio del Pubblico - Mondo Genere all’indiano Haider di Vishal Bhardwaj.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Il Premio TAODUE Camera d'Oro alla migliore opera prima – questo sì deciso da una giuria presieduta dal regista Jonathan Nossiter – è stato assegnato a Escobar: Paradise Lost [+leggi anche:
recensione
trailer
making of
scheda film
]
di Andrea Di Stefano (presentato nella sezione Gala), quello del miglior produttore a Laura Hastings-Smith per X+Y [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Morgan Matthews (Alice nella città), con una Menzione speciale per Last Summer [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Leonardo Guerra Seràgnoli (Prospettive Italia), che ha vinto anche due premi collaterali. Il Premio DOC/IT al Miglior Documentario italiano (giuria presieduta dal produttore Federico Schiavi) è stato assegnato a Largo Baracche [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Gaetano Di Vaio e una Menzione speciale è andata a Roma Termini [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Bartolomeo Pampaloni.

Per quanto riguarda la sezione autonoma e parallela Alice nella città, la giuria composta da 21 ragazzi tra i 14 e i 18 anni ha assegnato il Premio come Miglior film del Concorso Young/Adult a The Road Within della regista e scrittrice americana Gren Wells, mentre il Premio speciale della Giuria è stato attribuito a Trash (il film di Daldry era presentato in collaborazione con la sezione Gala).

La nona edizione del Festival di Roma, l’ultima diretta da Marco Müller (il suo mandato triennale scade a dicembre), ha registrato 80.000 ingressi, oltre ai 24.500 di Alice nella città. Il direttore artistico uscente tornerà a insegnare all’università, in Svizzera. “Non posso che ritenere conclusa questa esperienza da cui ho imparato molto”, ha detto Müller ringraziando e salutando, “arrivederci Roma, arrivederci Italia”.

courgette oscar shortlist
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss

suspi_2016_web300x250