La vendetta di un uomo tranquillo (2016)
Paris La Blanche (2016)
Félicité (2017)
Waldstille (2016)
The Other Side of Hope (2017)
Noces (2016)
El bar (2017)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

FESTIVAL Francia

email print share on facebook share on twitter share on google+

Il cinema europeo protagonista ad Arras

di 

- La 15ma edizione del festival mette in risalto i migliori giovani talenti del Vecchio Continente. Asia Argento e Stephen Frears sono gli ospiti d’onore

Il cinema europeo protagonista ad Arras
Stephen Frears, ospite d'onore ad Arras

Con più di 35.000 spettatori l’anno scorso, il Festival Internazionale del Film d’Arras riscuote un innegabile successo popolare. Ma è soprattutto un ottimo trampolino di lancio per il giovane cinema europeo di qualità. La 15a edizione (dal 7 al 16 novembre 2014) lo afferma ancora una volta con una favolosa programmazione organizzata da Eric Miot (delegato generale) e Nadia Paschetto (direttrice).

Tra i 9 titoli in concorso (che vedrà la presenza di quasi tutti i loro registi) per l'Atlas d'Oro 2014 (che sarà consegnato da una giuria presieduta da Solveig Anspach) spiccano Fair Play [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
della ceca Andrea Sedlackova (leggi la recensione), The Lesson [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Kristina Grozeva, Petar Va…
intervista: Margita Gosheva
scheda film
]
del duo bulgaro Kristina Grozeva - Petar Valchanov (vincitore della sezione Nuovi registi a San Sebastian - recensione e intervista) e il lungometraggio serbo-tedesco Monument to Michael Jackson [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Darko Lungulov
scheda film
]
di Darko Lungulov (recensione e intervista video).

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Sono in lizza anche la coproduzione albanese e italiana Bota [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Iris Elezi
scheda film
]
di Iris Elezi e Thomas Logoreci (recensione e intervista, Aces (Los Fenómenos) [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Alfonso Zarauza
scheda film
]
dello spagnolo Alfonso Zarauza (recensione), Paris of the North [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
dell'islandese Hafsteinn Gunnar Sigurdsson (recensione), Pause [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
dello svizzero Mathieu Urfer (recensione), The Fool [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Yury Bykov
scheda film
]
del russo Youri Bykov e Quod Erat Demonstrandum [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Andrei Gruzsniczki
intervista: Andrei Gruzsniczki
festival scope
scheda film
]
del rumeno Andrei Gruzsniczki (recensione).

Nel menù della sezione "Visioni dell'Est" figurano White God [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Kornél Mundruczó
scheda film
]
dell’ungherese Kornel Mundruczo (Premio Certain Regard a Cannes - recensione e intervista), Corn Island [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: George Ovashvili
scheda film
]
del georgiano George Ovashvili (vincitore a Karlovy Vary - recensione e intervista), Blind Dates [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Levan Koguashvili
scheda film
]
del suo connazionale Levan Koguashvili (recensione e intervista), Class Enemy [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Rok Biček
intervista: Rok Bicek
intervista: Rok Bicek
festival scope
scheda film
]
dello sloveno Rok Bicek (recensione e intervista), The Judgement [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Stephan Komandarev
scheda film
]
del bulgaro Stephan Komandarev (recensione) e The Way Out [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Petr Václav
scheda film
]
(Cesta Ven) del ceco Petr Vaclav (recensione e intervista).

Nel programma "Scoperte Europee" brillano 13 lungometraggi tra cui il premiato a Cannes Snow Therapy [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Ruben Östlund
scheda film
]
di Ruben Östlund (recensione e intervista), I nostri ragazzi [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Ivano De Matteo
scheda film
]
dell’italiano Ivano De Matteo (recensione e intervista), Cracks in Concrete [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
dell’austriaco Umut Dag (recensione), Macondo [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Sudabeh Mortezai
scheda film
]
della sua connazionale Sudabeh Mortezai (recensione e intervista), Pioneer [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
del norvegese Erik Skjoldbjærg, Fidelio, l'odyssée d'Alice [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Lucie Borleteau
scheda film
]
della francese Lucie Borleteau (premiata a Locarno - recensione e intervista) e ancora Vincent n'a pas d'écailles [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Thomas Salvador (recensione).

Completato da 17 anteprime (vedi nel dettaglio qui), il Festival di Arras proporrà anche quattro omaggi: due agli ospiti d’onore, l'italiana Asia Argento (che presenterà Incompresa [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
) e l’inglese Stephen Frears, e due retrospettive tematiche (Italianamerican, la Grande guerra sullo schermo).

(Tradotto dal francese)

CASI HECHO Home
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss

Doc Spring