Miséricorde (2016)
6.9 on the Richter Scale (2016)
Belle Dormant (2016)
Callback (2016)
Sámi Blood (2016)
Grave (2016)
Lady Macbeth (2016)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

FESTIVAL Austria

email print share on facebook share on twitter share on google+

Macondo vince a Vienna

di 

- Con 300 film e un pubblico giovane e numeroso come non mai, il grande evento viennese si conclude con un buon bilancio

Macondo vince a Vienna
Macondo di Sudabeh Mortezai

L'edizione 2014 della Viennale (23 ottobre-6 novembre) si è conclusa con la vittoria del film austriaco Macondo [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Sudabeh Mortezai
scheda film
]
 di Sudabeh Mortezai, che faceva parte dei candidati agli Orsi nell’ultimo festival di Berlino (leggi la critica). Questo ritratto di un giovane ceceno residente in un quartiere di rifugiati di Macondo (nel distretto viennese di Simmering) che, dopo la morte del padre, è dovuto crescere rapidamente, si è guadagnato il premio di Vienna (di un valore pari a 12 000 euro) cosi come il Premio MehrWERT, una ricompensa offerta da Erste Bank, lo sponsor principale della Viennale, che offre la possibilità a un giovane talento di andare a studiare due mesi a New York.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)EFM 2017 468x60

Il Premio di Vienna per il miglior documentario (di un valore di 12 000 euro) è stato assegnato alla coproduzione franco-austriaca We Come As Friends [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
 di Hubert Sauper, che ha fatto scoprire allo spettatore il cuore del Sudan.

La FIPRESCI ha premiato il film indiano Court di Chaitanya Tamhane, e il Premio dei lettori dello Standard ha eletto Bird People [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Pascale Ferran
scheda film
]
della francese Pascale Ferran. Il Premio MehrWERT per il miglior cortometraggio è stato attribuito alla coproduzione austro-americana Eden's Edge di Gerhard Treml e Leo Calice.

Come ogni anno, la Viennale ha presentato circa 300 film, tra cui molti titoli di alto livello che erano già stati presentati nei più grandi festival d’Europa, come le selezioni cannensi Adieu au langage (3D) [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
 di Jean-Luc Godard, Amour fou [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
 dell’austriaca Jessica Hausner, Sils Maria [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Charles Gillibert
intervista: Olivier Assayas
scheda film
]
di Olivier Assayas, Due giorni, una notte [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Luc and Jean-Pierre Dardenne
scheda film
]
 dei fratelli Dardenne, Leviathan [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
 di Andreï Zviaguintsev, Party Girl [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Marie Amachoukeli, Claire …
scheda film
]
 di Marie Amachoukeli, Claire Burger e Samuel Theis, e ancora il film-evento Nymphomaniac [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Louise Vesth
scheda film
]
1 e 2
, versione integrale, Pasolini [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Abel Ferrara
scheda film
]
 di Abel Ferrara, Calvary [+leggi anche:
recensione
trailer
making of
intervista: John Michael McDonagh
scheda film
]
 di John Michael McDonagh, Phoenix [+leggi anche:
recensione
trailer
making of
film focus
intervista: Christian Petzold
scheda film
]
 dell’eccellente Christian Petzold e i tre finalisti del Premio LUX: Ida [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Pawel Pawlikowski
intervista: Pawel Pawlikowski
scheda film
]
, Girlhood [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Céline Sciamma
intervista: Céline Sciamma
scheda film
]
 e Class Enemy [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Rok Biček
intervista: Rok Bicek
intervista: Rok Bicek
festival scope
scheda film
]
. La chiusura è stata affidata all’incredibile Snow Therapy [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Ruben Östlund
scheda film
]
 di Ruben Östlund.

Il direttore del festival, Hans Hurch, è felice del successo di questa edizione della Viennale che, per la prima volta, è durata 15 giorni e ha registrato un aumento nel numero degli spettatori (98 200) come della percentuale dei posti venduti (81,7% delle poltrone disponibili), il che ha portato il numero delle proiezioni sold-out a 131. 

(Tradotto dal francese)

courgette oscar shortlist
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss

suspi_2016_web300x250