Dopo l'amore (2016)
Belle Dormant (2016)
Miséricorde (2016)
La comune (2016)
Lady Macbeth (2016)
Grave (2016)
The Fixer (2016)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

FESTIVAL Belgio

email print share on facebook share on twitter share on google+

Il Festival del Cinema Mediterraneo di Bruxelles celebra i suoi 25 anni

di 

- Con le sue sezioni, competizioni, panorami, focus su Italia e Siria, il festival celebrerà il suo quarto di secolo tracciando un ritratto della gioventù mediterranea

Il Festival del Cinema Mediterraneo di Bruxelles celebra i suoi 25 anni
Carmina y amén di Paco León

Il 14mo Festival del Cinema Mediterraneo di Bruxelles si terrà dal 5 al 12 dicembre prossimi. Come sempre, il "Med" illustrerà la diversità delle cinematografie provenienti dalle diverse sponde del Mediterraneo. Il Festival, divenuto annuale l’anno scorso, festeggia quest’anno i suoi 25 anni. Un quarto di secolo, l’occasione per offrire una programmazione speciale, volta a tracciare un ritratto della gioventù del Mediterraneo. La manifestazione dedicherà quest’anno il suo Focus allo spumeggiante cinema italiano, e tenterà di gettare luce sulla crisi in Siria attraverso documentari e dibattiti.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

La competizione riunirà 9 lungometraggi, che saranno scoperti e apprezzati dalla giuria presieduta dall’attrice Anne Coesens (Illégal [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Olivier Masset-Depasse
scheda film
]
, Pas son genre
 [+leggi anche:
trailer
intervista: Lucas Belvaux
scheda film
]
) e composta da Jackie Berroyer, Nader Boussandel, Valentina Carnelutti, Vania Leturcq e Catherine Salée. Tra questi film ritroveremo Barbarians [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Ivan Ikic
scheda film
]
di Ivan Ikic (Serbia), Carmina y amén [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Paco León (Spagna), Geronimo [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Tony Gatlif (Francia), Il capitale umano [+leggi anche:
trailer
intervista: Paolo Virzì
scheda film
]
di Paolo Virzì (Italia), L’Oranais [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Lyes Salem (Francia/Algeria) e Three Windows and a Hanging [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Isa Qosja
scheda film
]
di Isa Qosja (Kosovo/Germania). Anche Cineuropa assegnerà un premio in occasione del Festival.

La Sezione Panorama permetterà di scoprire alcuni fenomeni del cinema europeo, in particolare Class Enemy [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Rok Biček
intervista: Rok Bicek
intervista: Rok Bicek
festival scope
scheda film
]
del giovane regista sloveno Rok Bicek, in lizza per il Premio Lux del Parlamento europeo, due generazioni di cineasti greci con The Enemy Within [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Yorgos Tsemberopoulos e Xenia [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Panos H. Koutras
scheda film
]
di Panos H. Koutras (di cui il festival programma anche il primo film, L'attacco della moussaka gigante, nell’ambito della serata Mad Med dedicata ai film di genere) e ancora due opere prime francesi, Qu’Allah bénisse la France [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Abd Al Malik e Qui vive [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Marianne Tardieu
scheda film
]
di Marianne Tardieu.

Infine, il Festival offre un’ampia programmazione di cortometraggi e documentari che completano una ricca panoramica della produzione cinematografica intorno al Mediterraneo. 

(Tradotto dal francese)

courgette oscar shortlist
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss

suspi_2016_web300x250