Rester vertical (2016)
6.9 on the Richter Scale (2016)
Callback (2016)
Sámi Blood (2016)
Grave (2016)
Belle Dormant (2016)
Lady Macbeth (2016)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

USCITE Italia

email print share on facebook share on twitter share on google+

Impossibile sfuggire a Ogni maledetto Natale

di 

- Ciarrapico, Torre e Vendruscolo dirigono una commedia irriverente su quello che considerano il momento più angosciante dell’anno: il Natale. Nelle sale dal 27 novembre con 01

Impossibile sfuggire a Ogni maledetto Natale
Una scena di Ogni maledetto Natale

Può l’amore sopravvivere al Natale? A chiederselo sono Giacomo CiarrapicoMattia Torre e Luca Vendruscolo, il golden trio alla base della fortunatissima serie tv Boris e di Boris - Il film [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
, nella loro nuova attesissima commedia, Ogni maledetto Natale. Se nei loro precedenti lavori prendevano di mira il mondo della fiction televisiva e del cinema, qui i tre registi-sceneggiatori campioni d’irriverenza smontano una delle istituzioni familiari per eccellenza, la festa durante la quale tutti dovrebbero volersi bene ed essere più buoni, e che invece per molti rappresenta una minaccia cui è impossibile sottrarsi: il Natale. Un incubo fatto di luminarie sinistre, rapinatori vestiti da Santa Claus, riti atavici, stress e impazzimenti vari, da cui anche la coppia più innamorata del mondo non esce del tutto indenne.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Al centro di Ogni maledetto Natale ci sono infatti due giovani e puri, Massimo (il presentatore di X Factor Alessandro Cattelan, al suo debutto cinematografico) e Giulia (Alessandra Mastronardi), che incrociano i loro sguardi e si innamorano all’istante. Va tutto alla grande, euforia, sesso, complicità, fino al giorno della fatidica domanda: che fai a Natale? Massimo e Giulia si conoscono ancora poco, e tantomeno conoscono le rispettive famiglie. Il cenone della vigilia e il pranzo del 25 saranno l’occasione per fare le presentazioni, in una girandola tragicomica che metterà a confronto due realtà molto diverse e distanti: la famiglia Colardo (di lei), un branco di campagnoli trogloditi appassionati di caccia al cinghiale, incomprensibili giochi di carte e grappe allucinogene; la famiglia Marinelli Lops (di lui), ricchi produttori di panettoni per i quali il Natale non è altro che business e occasione per un po' di beneficenza sbrigativa, gente piena di nevrosi e che dei tanti camerieri al suo servizio neanche ricorda il nome.  

Il cast è stellare: Valerio Mastandrea, Laura Morante, Marco Giallini, Corrado Guzzanti, Francesco Pannofino, Caterina Guzzanti, Andrea Sartoretti e Stefano Fresi, impegnati ognuno in un doppio ruolo, in una famiglia e nell’altra. Il film è diviso in due parti ben distinte: la prima, quella dai Colardo, non priva di qualche eccesso (i personaggi sono quasi in maschera); la seconda, dai Marinelli Lops, un po’ troppo sbilanciata su altro (il suicidio del domestico filippino, occasione per il fuoriclasse Corrado Guzzanti di prendere la scena, non senza grande divertimento). L’insieme sfiora a volte il caotico, verrebbe voglia di rivedere il film una seconda volta per meglio scovare sfumature e battute sagaci che il trio Ciarrapico-Torre-Vendruscolo solitamente sa regalare ai suoi personaggi. “La sfida era fare un film di Natale che restasse una commedia nel nostro stile”, affermano gli autori. Ma non chiamatelo anti-cinepanettone: “Il nostro film è un anti-niente”, sottolinea Mastandrea, “è semplicemente una commedia che parla di Natale in una maniera diversa”. E la maniera del trio di Boris, al botteghino, non mancherà sicuramente del suo affezionatissimo seguito.

Dopo l’anteprima al prossimo Torino Film Festival (21-29 novembre), Ogni maledetto Natale (una produzione Wildside con Rai Cinema sostenuta dal Mibact) sarà in 250 sale dal 27 novembre con 01

courgette oscar shortlist
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss

suspi_2016_web300x250