Il mio Godard (2017)
The Square (2017)
Loving Vincent (2016)
Soleil battant (2017)
The Nothing Factory (2017)
Out (2017)
Corpo e anima (2017)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

GIJÓN 2014 Premi

email print share on facebook share on twitter share on google+

L’Asia conquista Gijón

di 

- Nella Sezione Ufficiale, Titli, Melbourne e Life Feels Good si aggiudicano due premi ciascuno. Song of the Sea trionfa in AnimaFICX. No Land’s Song miglior documentario

L’Asia conquista Gijón
Life Feels Good di Maciej Pieprzyca

Sabato 29 novembre sono stati annunciati i premi della 52ª edizione del Festival Internazionale del Cinema di Gijón, assegnati da una giuria composta da Santiago Zannou, Alberto Ammann, Hebe Tabachnik, Natalia Verbeke e Cristóbal Arteaga. Titli, produzione indiana diretta da Kanu Behl, è stato il gran vincitore con i premi per il miglior film e alla miglior attrice (per Shivani Raghuvanshi), seguito dal film iraniano Melbourne, vincitore dei premi per la miglior regia e per la miglior sceneggiatura, che vanno nelle mani di Nima Javidi, oltre al premio della giuria giovane. Il film polacco Life Feels Good [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
, di Maciej Pieprzyca, si è aggiudicato i premi al miglior attore (per Dawid Ogrodnik) e per la migliore direzione artistica (per Joanna Wojcik). Il greco Xenia [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Panos H. Koutras
scheda film
]
, di Panos Koutras, è stato premiato con il premio speciale della giuria, mentre la giuria FIPRESCI ha dichiarato vincitore Party Girl [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Marie Amachoukeli, Claire …
scheda film
]
di Marie Amachoukeli, Claire Burger e Samuel Theis.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Il delizioso Song of the Sea [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Marie Amachoukeli, Claire …
scheda film
]
di Tomm Moore (leggi la recensione) si è portato a casa il premio AnimaFICX “per l’eccellente miscela di tradizione e modernità e per la forza poetica della sua messa in scena”, secondo quanto appare nel comunicato della giuria. No Land’s Song, di Ayat Najafi, ha fatto il suo in una competizione di documentari dalla quale Elio Quiroga è tornato a casa con una menzione speciale per El misterio del rey del cinema. Il premio Enfants Terribles per il miglior lungometraggio fino ai 12 anni è stato aggiudicato a Fiddlesticks [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
del tedesco Veit Helmer, mentre About a Girl [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
, del suo connazionale Mark Monheim, si è visto assegnare il premio della sezione per il miglior film a partire dai 13 anni.

Fuego di Luis Marías (leggi la recensione), Traitors di Sean GulletteSamba [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Olivier Nakache ed Eric Toledano, e Por la puerta grande di Asur Fuente, hanno ricevuto i relativi premi del pubblico nelle rispettive sezioni: concorso ufficiale, Rellumes, Gran Angular Ficción e Gran Angular Tierra Astur. Per scorrere gli altri premi clicca qui.

(Tradotto dallo spagnolo)

ArteKino
Les Arcs call
Unwanted_Square_Cineuropa_01
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss