Glory (2016)
The Party (2017)
Que Dios nos perdone (2016)
Out (2017)
L'altro volto della speranza (2017)
Quello che so di lei (2017)
Una vita (2016)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

PRODUZIONE Francia

email print share on facebook share on twitter share on google+

Jérémie Renier in The Wakhan Front di Clément Cogitore

di 

- Anche Swann Arlaud, Kévin Azais e Finnegan Oldfield nel cast. Un’opera prima girata nella massima discrezione da Kazak Productions e venduta da Indie Sales

Jérémie Renier in The Wakhan Front di Clément Cogitore
L'attore Jérémie Renier

Da fine ottobre a inizio dicembre, Clément Cogitore ha girato nella massima discrezione, in Francia e Marocco, la produzione franco-belga The Wakhan Front. Passato per la scuola Le Fresnoy e apprezzato per i suoi cortometraggi (in particolare Un archipel fuori concorso a Locarno nel 2012, il documentario Bielutine, dans le jardin du temps alla Quinzaine des réalisateurs 2011 e Parmi nous in concorso a Clermont-Ferrand nel 2012), il cineasta ha riunito per il suo primo lungometraggio un cast composto dal belga Jérémie Renier (ammirato di recente in Saint Laurent [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
Q&A: Bertrand Bonello
scheda film
]
e nominato al César 2013 del miglior attore per Cloclo [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
), Swann Arlaud (visto in Crawl [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Hervé Lasgouttes
festival scope
scheda film
]
e Bouboule [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
), Kévin Azais (rivelatosi come protagonista di Les combattants [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Thomas Cailley
scheda film
]
), Finnegan Oldfield (che ha girato l’estate scorsa Bang Gang e attualmente al lavoro sul set di Cowboys) e Marc Robert.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Scritta da Clément Cogitore con la partecipazione di Thomas Bidegain (Il profeta [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Jacques Audiard
intervista: Jacques Audiard e Tahar Ra…
scheda film
]
, Un sapore di ruggine e ossa [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Jacques Audiard
intervista: Jacques Audiard
scheda film
]
), la sceneggiatura è ambientata in Afghanistan, nel 2014. All’avvicinarsi del ritiro delle truppe, al capitano Antarès Bonassieu e alla sua divisione viene assegnata una missione di monitoraggio e sorveglianza in una valle remota del Wakhan, al confine con il Pakistan. Nonostante la determinazione di Antarès e dei suoi uomini, il controllo di questo settore apparentemente tranquillo gli sfuggirà progressivamente di mano. Una notte di settembre, dei soldati cominciano a sparire misteriosamente nella valle…

Prodotto da Jean-Christophe Reymond per Kazak Productions, The Wakhan Front è coprodotto dai belgi di Tarantula. Pre-acquistato da Orange Cinéma Séries (OCS), il lungometraggio beneficia anche dell’anticipo sugli incassi del CNC, del sostegno delle Sofica Cinémage e La Banque Postale Image, e del fondo Vallonia Bruxelles. Da notare che il progetto era stato anche sostenuto in scrittura da Ciclic e la regione Bassa Normandia, e selezionato dal TorinoFilmLab, il Villaggio delle Coproduzioni di Les Arcs, il Cinémart e Le groupe Ouest. La distribuzione nelle sale francesi sarà affidata a Diaphana, le vendite internazionali saranno guidate da Indie Sales.

Ricordiamo che Kazak ha poi prodotto Jimmy Rivière [+leggi anche:
trailer
intervista: Teddy Lussi-Modeste
scheda film
]
di Teddy Lussi-Modeste, Tristesse Club [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Vincent Mariette e Mercuriales [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Virgil Vernier (uscito da poco in sala e fra i nominati al premio Louis-Delluc 2014 della miglior opera prima).

(Tradotto dal francese)

Emilia Romagna_site IT
Film Business Course
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss