The Other Side of Hope (2017)
Félicité (2017)
Orpheline (2016)
La vendetta di un uomo tranquillo (2016)
Waldstille (2016)
Dall'altra parte (2016)
Paris La Blanche (2016)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

BERLINO 2015 Panorama

email print share on facebook share on twitter share on google+

La sezione Panorama fiction è al completo

di 

- In totale, saranno presenti 34 film provenienti da 29 paesi

La sezione Panorama fiction è al completo
Why Me? di Tudor Giurgiu

Il programma principale della sezione Panorama della 65ma edizione del Festival di Berlino, quello riservato ai film di finzione, è ora al completo. Ai titoli annunciati prima di Natale si sono aggiunti altri 22 lungometraggi, tra cui il film d'apertura, Sangue azul del brasiliano Lirio Ferreira.

Il Sud del mondo è di fatto molto presente in questa seconda tornata di titoli. In tutto, la sezione Panorama fiction comprende 34 film in rappresentanza di 29 paesi.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Lista dei film che si aggiungono alla selezione: 

- De ce eu? (Why Me?) di Tudor Giurgiu (Romania/Bulgaria/Ungheria)
- Härte (Tough Love) di Rosa von Praunheim (Germania)
- Ausência (Absence) di Chico Teixeira (Brasile/Cile/Francia)
- Sangue azul (Blue Blood) di Lirio Ferreira (Brasile)
- Bizarre di Étienne Faure (Francia/Stati Uniti)
Paridan az Ertefa Kam (A Minor Leap Down) di Hamed Rajabi (Iran/Francia)
- Petting Zoo di Micah Magee (Germania/Grecia/Stati Uniti)
Sangaile (The Summer of Sangailé) di Alanté Kavaïté (Lituania/Francia/Paesi Bassi)
- Pionery-geroi (Pioneer Heroes) di Natalia Kudryashova (Russia)
- Angelica di Mitchell Lichtenstein (Stati Uniti)
Nasty Baby di Sebastián Silva (Stati Uniti)
Out of My Hand di Takeshi Fukunaga (Stati Uniti)
- How To Win At Checkers (Every Time) di Josh Kim (Thailandia/Stati Uniti/Indonesia)
- 600 Millas (600 Miles) di Gabriel Ripstein (Messico), con Tim Roth
Que Horas Ela Volta? (The Second Mother) di Anna Muylaert (Brasile)
- El incendio (The Fire) di Juan Schnitman (Argentina)
- Mariposa (Butterfly) di Marco Berger (Argentina)
- Al bahr min ouaraikoum (The Sea Is Behind) di Hicham Lasri (Marocco)
- Al-Hob wa Al-Sariqa wa Mashakel Ukhra (Love, Theft and Other Entanglements) di Muayad Alayan (Palestina)
Necktie Youth di Sibs Shongwe-La Mer (Sudafrica)
Onthakan (The Blue Hour) di Anucha Boonyawatana (Thailandia)
- Zui Sheng Meng Si (Thanatos, Drunk) di Chang Tso-Chi (Taiwan) 

Titoli annunciati a metà dicembre:

- The Last Summer of the Rich di Peter Kern (Austria)
Dora or The Sexual Neuroses of Our Parents di Stina Werenfels (Germania/Svizzera)
- Dyke Hard di Bitte Andersson (Svezia)
Natür Therapy [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Ole Giæver
scheda film
]
 di Ole Giæver e Marte Vold (Norvegia)
Meurtre à Pacot [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
 di Raoul Peck (Francia/Haiti/Norvegia)
- 54: The Director's Cut di Mark Christopher (Stati Uniti)
- I Am Michael di Justin Kelly (Stati Uniti)
Ned Rifle di Hal Hartley (Stati Uniti)
- Chorus di François Delisle (Canada)
- Paradise in Service di Doze Niu Chen-Zer (Cina/Taiwan)
- Ode to My Father di JK Youn (Corea del Sud)
Stories of Our Lives di Jim Chuchu (Kenya)

(Tradotto dal francese)

Bridging the Dragon
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss

CASI HECHO Home