Muchos hijos, un mono y un castillo (2017)
Soleil battant (2017)
The Nothing Factory (2017)
Out (2017)
Corpo e anima (2017)
Il mio Godard (2017)
Thelma (2017)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

BERLINO 2015 Mercato/Francia

email print share on facebook share on twitter share on google+

Dora or The Sexual Neuroses of Our Parents per Wide Management

di 

- Selezionato al Panorama, il film di Stina Werenfels, coprodotto da Svizzera e Germania, si distingue nella line-up della società parigina

Dora or The Sexual Neuroses of Our Parents per Wide Management
Dora or The Sexual Neuroses of Our Parents di Stina Werenfels

L’European Film Market della 65ma Berlinale (dal 5 al 15 febbraio 2015) si annuncia promettente per la società francese di vendite internazionali Wide Management (diretta da Loïc Magneron) che conta sulla sua line-up quattro titoli in vetrina nelle diverse sezioni del festival tedesco.

Tra questi si distingue Dora or The Sexual Neuroses of Our Parents [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Stina Werenfels
scheda film
]
di Stina Werenfels che avrà la sua prima internazionale al Panorama, un film centrato su una giovane donna di 18 anni, ritardata mentale, la cui madre decide di interrompere il trattamento di psicotropi e che comincia a scoprire con appetito la sessualità. Il suo incontro con un uomo "dubbioso" e la liaison segreta che ne segue gettano nel panico i genitori che tenteranno di proteggere la loro vulnerabiule figlia. Interpretato da Victoria Schulz, Jenny Schily, Lars Eidinger e Urs Jucker, il lungometraggio è prodotto dalla Svizzera e la Germania via Dschoint Ventschr FilmProduktion, Niko Film e Aleppo Films.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Nella line-up di Wide figurano anche due film selezionati a Generation Kplus: My Skinny Sister di Sanna Lenken (leggi la news - coproduzione tra Svezia e Germania, attualmente in competizione al festival di Göteborg nella sezione dei migliori film nordici) e il lungometraggio americano Golden Kingdom di Brian Perkins (le disavventure di quattro orfani birmani).

Da notare inoltre, nel programma Perspektive Deutsches Kino, la prima mondiale di HomeSick di Jakob M. Erwa, dramma psicologico su una giovane violoncellista che prepara un concorso internazionale e sottoposta a molestie anonime.

Wide House, la divisione Documentari della società francese di vendite internazionali, non mancherà di pezzi forti con Misfits di Jannik Splidsboel (Danimarca/Svezia) che avrà la sua prima mondiale al Panorama Dokumente, la produzione giapponese Nuclear Nation II di Atsushi Funahashi che sarà presentata al Forum e il film peruviano Finding Gaston di Patricia Perez nella sezione Culinary Cinema.

Tre prime di mercato sono anche in menù all’EFM per Wide Management con Summer Solstice [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
 del polacco Michal Rogalski, la produzione francese Happy [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
 di Jordan Goldnadel e Panama [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
del serbo Pavle Vuckovic.

Altri otto titoli saranno proiettati al mercato, tra cui il pluripremiato The Lesson [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Kristina Grozeva, Petar Va…
intervista: Margita Gosheva
scheda film
]
del duo bulgaro Kristina Grozeva - Petar Valchanov, il thriller francese Cruel [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Eric Cherrière (presente a Busan, nella sezione Flash Forward), Holidays in the Sun di Srdjan Dragejovic (Serbia e Montenegro), la coproduzione marocchino-francese The Narrow Frame of Midnight [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Tala Hadid (presentata a Toronto, nella sezione Discovery e passata per Londra, Roma, Stoccolma, Dubai e Marrakech), Foreign Body [+leggi anche:
trailer
intervista: Krzysztof Zanussi
scheda film
]
del polacco Krzysztof Zanussi e il britannico Wasp di Philippe Audi-Dor.

(Tradotto dal francese)

ArteKino
Les Arcs call
Unwanted_Square_Cineuropa_01
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss