On Body and Soul (2017)
Beauty and the Dogs (2017)
The Square (2017)
Laissez bronzer les cadavres (2017)
Handia (2017)
Valley of Shadows (2017)
Spoor (2017)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

BOX OFFICE Slovacchia

email print share on facebook share on twitter share on google+

Il 2014 rivoluziona la classifica storica dei film locali più visti in Slovacchia

di 

- Il documentario 38 è al quinto posto nella lista dei film nazionali più visti da quando il Paese è diventato indipendente

Il 2014 rivoluziona la classifica storica dei film locali più visti in Slovacchia
Il documentario 38 di Daniel Dangl e Lukas Zednikovic

L'anno scorso, i distributori e gli esercenti slovacchi hanno registrato un andamento positivo, in quanto la percentuale di partecipazione complessiva è aumentata dell'11,5% (4,11 milioni di spettatori paganti) rispetto all'anno precedente, mentre l'incasso lordo al botteghino è aumentato del 10,4% (€20.700.000 in totale), contando un totale di 248 anteprime (19 titoli in meno del 2013). I dieci maggiori record di ingressi sono stati in gran parte di film americani, con il sequel di Dragon Trainer al primo posto (superando i 170.000 spettatori) e al secondo l'ultimo capitolo de Lo Hobbit. The Inheritance II di Robert Sedláček, il sequel della commedia cult di Věra Chytilová, è stato il sesto film più visto. Lo Hobbit: La Battaglia delle Cinque Armate e Hunger Games: Il Canto della Rivolta - Parte 1 hanno segnato i migliori fine settimana di apertura insieme con il documentario slovacco 38; il documentario ha inoltre raggiunto il quinto posto nella top ten degli ingressi del 2014.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Il ritratto postumo di un amato giocatore di hockey slovacco tragicamente scomparso nel settembre del 2011 in Russia è stata la produzione nazionale più vista del 2014, mettendo in ombra il film slovacco numero uno dal 2013, The Candidate [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
. Prima della fine dell'anno, 113.930 spettatori avevano visto 38 (The Candidate ha attirato 80.234 clienti paganti nei cinema), il che significa che il film ha rivoluzionato la classifica storica dei film nazionali più visti in Slovacchia, diventando il quinto titolo nazionale più visto nella storia dell'indipendenza del Paese. Il quarto posto è andato a Soul at Peace, che ha avuto 116.818 spettatori (2009), e la posizione numero uno è occupata dal dramma storico di Juraj Jakubisko Bathory [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
, che ha totalizzato ben 432.300 presenze (2008). Il pubblico slovacco ha avuto la possibilità di vedere 22 film locali nelle sale lo scorso anno (su un totale di 26 titoli di produzione nazionale): compresi dieci lungometraggi di finzione (di cui tre erano co-produzioni minoritarie) e 12 documentari.

Oltre al documentario 38, il film fiabesco Láska na vlásku [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
, diretto da Mariana Čengel Solčanská e basato sulla storia di Mark Twain Il Principe e il Povero, è stato un successo niente male. Sebbene il genere fiabesco sia molto poco popolare nel cinema nazionale (l'ultimo titolo, Thomas and the Falcon King, è stato realizzato 15 anni fa), Láska na vlásku è riuscito ad attirare 45.091 spettatori; tuttavia, l'inclusione della giovane popstar Celeste Buckingham potrebbe aver giocato un ruolo decisivo nella strategia di marketing del film. All My Children [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
, un altro documentario incentrato su un prete che dà una mano alla gente ai margini della società, è stato visto da 25.523 spettatori. Infine, il dramma sportivo Fair Play [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
è diventato la co-produzione minoritaria più vista (con 7.300 presenze).

(Le cifre sono fornite dalla Union of Film Distributors of the Slovak Republic e dalla rivista cinematografica slovacca film.sk)

(Tradotto dall'inglese)

Astra
EPI Distribution
LIM
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss