On Body and Soul (2017)
Beauty and the Dogs (2017)
The Square (2017)
Laissez bronzer les cadavres (2017)
Handia (2017)
Valley of Shadows (2017)
Spoor (2017)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

FESTIVAL Belgio

email print share on facebook share on twitter share on google+

Palmarès eclettico al Festival Internazionale del Film d’Amore di Mons

di 

- Premiati film provenienti da Corea, Turchia e Cile, e premio del film europeo assegnato al titolo ucraino The Tribe di Myroslav Slaboshpytskiy

Palmarès eclettico al Festival Internazionale del Film d’Amore di Mons
The Tribe di Myroslav Slaboshpytskiy

La 31ma edizione del Festival Internazionale del Film d’Amore di Mons si è conclusa venerdì scorso con la consacrazione del film coreano A Girl at My Door di July Jung. Le cinematografie del mondo sono protagoniste del palmarès giacché sia il Coup de Cœur che il Premio dell’interpretazione maschile sono stati attribuiti al film turco Song of My Mother [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Erol Mintaş
scheda film
]
di Erol Mintas, mentre il Premio della Sceneggiatura e il Premio Cinéfemme sono andati al film cileno La Voz en Off [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Cristián Jiménez. Il Premio dell’interpretazione femminile è stato invece assegnato a Nina Hoss per la sua performance nel film tedesco Il segreto del suo volto [+leggi anche:
recensione
trailer
making of
film focus
intervista: Christian Petzold
scheda film
]
di Christian Petzold.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Il Festival organizza anche una competizione europea, i cui premi sono assegnati da una giuria composta da sette giovani professionisti. La giuria ha scelto di ricompensare quest’anno il film ucraino The Tribe [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Myroslav Slaboshpytskiy, mentre il premio Cineuropa è stato attribuito all’opera prima inglese The Goob [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Guy Myhill
scheda film
]
di Guy Myhill, scoperto all’ultima Mostra di Venezia (Giornate degli Autori), un film di formazione che si svolge nell’arco di un’estate nella campagna del Norfolk e incentrato su un ragazzo di 16 anni, Goob (interpretato dall’esordiente Liam Walpole), e del suo rapporto con il nuovo amante di sua madre, Gene (interpretato da Sean Harris), un uomo freddo e aggressivo. Il premio della miglior fotografia è andato a Simon Beaufils per Fidelio, l'Odyssée d'Alice [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Lucie Borleteau
scheda film
]
di Lucie Borleteau (Francia).

Nel resto del palmarès sono da segnalare il premio BeTV assegnato al film belga Tous les chats sont gris [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
, opera prima della regista Savina Dellicour, con Bouli Lanners e Anne Coesens, che aveva già conquistato a inizio anno il premio del miglior film in competizione internazionale al festival di Santa Barbara, oltre al premio del pubblico al festival dell’opera prima di Annonay. Il Premio del pubblico è stato invece attribuito al film italiano I nostri ragazzi [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Ivano De Matteo
scheda film
]
di Ivano De Matteo, scoperto anch’esso alle Giornate degli Autori dell’ultima Mostra di Venezia, dove ha ricevuto il Label Europa Cinémas del miglior film europeo. 

(Tradotto dal francese)

Astra
EPI Distribution
LIM
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss