Home (2016)
El bar (2017)
Sage Femme (2017)
The Fixer (2016)
The Giant (2016)
Fiore (2016)
Brimstone (2016)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

FESTIVAL Islanda

email print share on facebook share on twitter share on google+

Stockfish assegna uno Shortfish a Foxes di Mikel Gurrea

di 

- Il nuovo festival del cinema europeo di Reykjavik chiude alla grande la sua prima edizione al cinema d'essai Bíó Paradís

Stockfish assegna uno Shortfish a Foxes di Mikel Gurrea
L'attrice britannica Brenda Blethyn allo Stockfish European Film Festival di Reykjavik

Sulla scia dell'originale Reykjavik Film Festival (che si è svolto tra il 1978 e il 2001), lo Stockfish European Film Festival, che ha concluso la sua prima edizione la scorsa domenica (1 marzo), è stato "un grande successo e gli ospiti erano soddisfatti", secondo il direttore del festival, il regista-produttore islandese candidato all'Oscar Fridrik Thór Fridriksson.

Più di 30 film sono stati proiettati al cinema d'essai Bíó Paradís di Reykjavik, il centro del festival gestito dalle organizzazioni islandesi di professionisti del cinema che hanno sostenuto l'evento in collaborazione con la Città di Reykjavik e Promote Iceland. Una selezione dei film presentati girerà ora l'isola sotto il nome di Stockfish on Wheels.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Il concorso Shortfish (per il Miglior Cortometraggio) è stato vinto da Foxes di Mikel Gurrea, che narra di un giovane agente immobiliare che cerca di destreggiarsi tra una vendita importante e suo figlio di dieci anni. "È un lavoro solido e sincero, una semplice storia di paternità, raffigurante una realtà in cui molti troveranno facile identificarsi", ha detto la giuria della produzione Eva Sigurðardóttir (per Askja Films).

Il film del 1972 del regista francese Philippe Garrel The Inner Scar è stato presentato come Scoperta del Passato a un "proiezione party" nella hall del Bíó Paradís; interpretato dalla cantante dei Velvet Underground Nico, è stato in gran parte girato in Islanda ed è stato presentato dallo scrittore-poeta islandese Sjón.

In collaborazione con il distributore locale Eye on Films, il festival ha presentato The Man in the Orange Jacket [+leggi anche:
recensione
intervista: Aik Karapetian
intervista: Roberts Vinovskis
scheda film
]
del regista lettone Aik Karapetian, presente in sala, e Field of Dogs [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Lech Majewski
scheda film
]
del regista polacco Lech Majewski, alla presenza dell'attore protagonista Michal Tatarek.

Il regista islandese Benedikt Erlingsson ha moderato una masterclass con il regista francese Rachid Bouchareb e l'attrice britannica Brenda Blethyn su come si dirigono gli attori. Altre lezioni sono state tenute dalla produttrice statunitense Christine Vachon e da Pavel Jech, direttore della scuola di cinema FAMU di Praga.

(Tradotto dall'inglese)

CASI HECHO Home
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss

Doc Spring