Nocturama (2016)
Paris La Blanche (2016)
Félicité (2017)
Waldstille (2016)
The Other Side of Hope (2017)
Noces (2016)
La vendetta di un uomo tranquillo (2016)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

FINANZIAMENTI Francia

email print share on facebook share on twitter share on google+

Fuocoammare di Gianfranco Rosi per Arte France Cinéma

di 

- Il prossimo film del documentarista italiano, Leone d’Oro a Venezia nel 2013, sarà coprodotto dalla filiale cinema del canale franco-tedesco

Fuocoammare di Gianfranco Rosi per Arte France Cinéma
Il regista Gianfranco Rosi

Arte France Cinéma (guidato da Olivier Père) ha scelto di impegnarsi in coproduzione e pre-acquisto su due progetti di lungometraggi documentari, tra cui Fuocoammare [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Gianfranco Rosi
scheda film
]
(leggi la news) dell’italiano Gianfranco Rosi.

Apprezzato in particolare per il toccante Sotto il livello del mare (2008) e lo straordinario El Sicario Room 164 [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
(2010) prima di raggiungere la vetta con il Leone d’Oro conquistato a Venezia nel 2013 grazie a Sacro GRA [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Gianfranco Rosi
festival scope
scheda film
]
, il cineasta sta già girando questo nuovo documentario che si immergerà nel cuore della situazione dell’isola di Lampedusa. Dagli anni ‘90, questo luogo, che è il più a sud d’Italia, è diventato punto d’arrivo massiccio di immigrati clandestini provenienti dall’Africa. In vent'anni, si stima che oltre 20 000 persone siano morte annegate durante la traversata. Secondo il regista, "Lampedusa è la frontiera di un’Europa che oggi rifiuta coloro che fuggono dalla guerra e la fame accettando il rischio di annegare in mare, una tomba profonda". Fuocoammare è coprodotto dalla Francia e l’Italia (via Les Films d'Ici, 21 Uno Film e Stemal Entertainment) e sarà pronto nel 2016.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Arte France Cinéma sosterrà inoltre Les coulisses du pouvoir dell’israeliano Dror Moreh (nominato all'Oscar del miglior documentario nel 2013 con The Gatekeepers). Prodotto dalla società del cineasta e i francesi di Les Films du Poisson, il lungometraggio incontrerà uomini e donne che, ai vertici dei rispettivi Stati, a Parigi, Washington, Londra, Berlino, Mosca e Pechino, hanno tenuto le redini del potere, e le cui decisioni hanno influito sulla posizione dei loro paesi durante le diverse crisi internazionali, plasmando così il corso della storia.

Ricordiamo che Arte France Cinéma si è impegnata a inizio anno sui prossimi lungometraggi di Bertrand Bonello, Mia Hansen-Løve, Sacha Wolff e Jia Zhangke (leggi la news).

(Tradotto dal francese)

Bridging the Dragon
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss

CASI HECHO Home