Rester vertical (2016)
6.9 on the Richter Scale (2016)
Callback (2016)
Sámi Blood (2016)
Grave (2016)
Belle Dormant (2016)
Lady Macbeth (2016)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

FINANZIAMENTI Francia

email print share on facebook share on twitter share on google+

Fuocoammare di Gianfranco Rosi per Arte France Cinéma

di 

- Il prossimo film del documentarista italiano, Leone d’Oro a Venezia nel 2013, sarà coprodotto dalla filiale cinema del canale franco-tedesco

Fuocoammare di Gianfranco Rosi per Arte France Cinéma
Il regista Gianfranco Rosi

Arte France Cinéma (guidato da Olivier Père) ha scelto di impegnarsi in coproduzione e pre-acquisto su due progetti di lungometraggi documentari, tra cui Fuocoammare [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Gianfranco Rosi
scheda film
]
(leggi la news) dell’italiano Gianfranco Rosi.

Apprezzato in particolare per il toccante Sotto il livello del mare (2008) e lo straordinario El Sicario Room 164 [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
(2010) prima di raggiungere la vetta con il Leone d’Oro conquistato a Venezia nel 2013 grazie a Sacro GRA [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Gianfranco Rosi
festival scope
scheda film
]
, il cineasta sta già girando questo nuovo documentario che si immergerà nel cuore della situazione dell’isola di Lampedusa. Dagli anni ‘90, questo luogo, che è il più a sud d’Italia, è diventato punto d’arrivo massiccio di immigrati clandestini provenienti dall’Africa. In vent'anni, si stima che oltre 20 000 persone siano morte annegate durante la traversata. Secondo il regista, "Lampedusa è la frontiera di un’Europa che oggi rifiuta coloro che fuggono dalla guerra e la fame accettando il rischio di annegare in mare, una tomba profonda". Fuocoammare è coprodotto dalla Francia e l’Italia (via Les Films d'Ici, 21 Uno Film e Stemal Entertainment) e sarà pronto nel 2016.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Arte France Cinéma sosterrà inoltre Les coulisses du pouvoir dell’israeliano Dror Moreh (nominato all'Oscar del miglior documentario nel 2013 con The Gatekeepers). Prodotto dalla società del cineasta e i francesi di Les Films du Poisson, il lungometraggio incontrerà uomini e donne che, ai vertici dei rispettivi Stati, a Parigi, Washington, Londra, Berlino, Mosca e Pechino, hanno tenuto le redini del potere, e le cui decisioni hanno influito sulla posizione dei loro paesi durante le diverse crisi internazionali, plasmando così il corso della storia.

Ricordiamo che Arte France Cinéma si è impegnata a inizio anno sui prossimi lungometraggi di Bertrand Bonello, Mia Hansen-Løve, Sacha Wolff e Jia Zhangke (leggi la news).

(Tradotto dal francese)

courgette oscar shortlist
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss

suspi_2016_web300x250