Quello che so di lei (2017)
Bigfoot Junior (2017)
The Party (2017)
Western (2017)
Que Dios nos perdone (2016)
L'altro volto della speranza (2017)
Out (2017)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

FESTIVAL Grecia

email print share on facebook share on twitter share on google+

Virunga vince il maggior riconoscimento al Thessaloniki Documentary Festival

di 

- Il contendente britannico all'Oscar ha vinto il Peter Wintonick Audience Award, mentre Hail Arcadia e Every Face Has a Name hanno vinto il Premio FIPRESCI

Virunga vince il maggior riconoscimento al Thessaloniki Documentary Festival
Il direttore del festival Dimitri Eipides durante la cerimonia di premiazione (© MotionTeam)

Dopo aver festeggiato il numero impressionante di oltre 50.000 biglietti e un tasso di partecipazione di oltre l'80% durante la settimana di proiezioni, il Thessaloniki Documentary Festival ha chiuso con la cerimonia di premiazione lo scorso sabato sera.

Il contendente britannico agli Oscar Virunga [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
ha vinto il Peter Wintonick Audience Award, maggior riconoscimento dell'evento per la sezione internazionale over-45-minuti. Sebbene il regista Orlando von Einsiedel non fosse presente per ricevere il suo premio, ha inviato un discorso registrato, mettendo in evidenza la sua speranza che "questo premio aiuti il film a diffondere il suo messaggio sulla battaglia in corso di Virunga".

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Incentrato sul sito patrimonio mondiale dell'UNESCO, che ospita gli ultimi dei restanti gorilla di montagna del mondo, il film di von Einsiedel ruota intorno a un gruppo di ranger del parco che si sforzano di mantenere il parco intatto nonostante le tensioni geopolitiche della regione e le pressioni economiche esercitate da una compagnia petrolifera britannica che vuole conquistare la terra e sfruttare il suo lago. Il film ha anche vinto il WWF Jury Prize per il miglior film nella sezione Habitat del festival.

Paradoxical Fatherland di Nikos Aslanidis - la storia di un uomo costretto a superare il ricordo della sua famiglia sterminata dai nazisti durante l'occupazione greca, mentre cercava asilo in Germania durante il dominio della giunta militare greca - ha ricevuto il Premio del Pubblico per il miglior film nazionale di oltre 45 minuti. Il regista ha dedicato il premio ai sopravvissuti dell'olocausto greco ancora alla ricerca di vendetta sulla Germania.

L'acclamato regista Filippos Koutsaftis ha vinto il Premio FIPRESCI per un Film Greco con il suo atteso ritorno, Hail Arcadia, e Every Face Has a Name di Magnus Gertten (Svezia) è stato eletto vincitore internazionale della giuria, mentre Flame (USA/Bulgaria) e Olympia (Grecia) hanno rispettivamente vinto il Premio del Pubblico della selezione internazionale e nazionale under-45-minuti.

The Longest Run di Maria Economou (Grecia/Finlandia) ha conquistato la giuria dei Docs in Progress di Agora, ottenendo il Best of Show Award insieme con €15.000 in servizi offerti dalla società locale di post-produzione 2|35, mentre l'11° EDN Award, assegnato annualmente a figure di spicco all'interno della sfera culturale del documentario, è stato quest'anno conferito al curatore dell'IDFA DocLab Caspar Sonnen.

(Tradotto dall'inglese)

Film Business Course
WBImages Locarno
Emilia Romagna_site IT
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss