Makala (2017)
The Square (2017)
120 battements par minute (2017)
You Were Never Really Here (2017)
In the Fade (2017)
The Killing of a Sacred Deer (2017)
Jeune femme (2017)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

FESTIVAL Ungheria

email print share on facebook share on twitter share on google+

Una bella vetrina per Titanic

di 

- 52 film provenienti da 34 paesi sono in programma alla 22a edizione dell’evento che si apre oggi a Budapest

Una bella vetrina per Titanic
They Have Escaped di J.-P. Valkepää

Riflettori puntati fino al 18 aprile sul cinema d’autore di qualità con il 22° festival Titanic che comincia oggi a Budapest in cinque cinema della capitale ungherese (l'Uránia Nemzeti Filmszínház, l'Örökmozgó, il Toldi, il Puskin e l'A38) e che metterà in vetrina 52 film provenienti da 34 paesi.

Aperta dallo sconvolgente '71 [+leggi anche:
trailer
film focus
Q&A: Yann Demange
scheda film
]
di Yann Demange, la manifestazione proporrà in competizione otto film che si disputeranno il Breaking Waves Award. Tra questi si distinguono Underdog [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Ronnie Sandahl
scheda film
]
dello svedese Ronnie Sandahl, They Have Escaped [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: J-P Valkeapää
scheda film
]
del finlandese J.-P. Valkepää, Alpha del greco Stathis Athanasiou e Fidelio, l'odyssée d'Alice [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Lucie Borleteau
scheda film
]
della francese Lucie Borleteau. Da notare che questi quattro cineasti saranno presenti a Budapest e che la competizione include anche la coproduzione americano-turca Across the Sea del duo Esra Saydam - Nisan Dag.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Tra le altre sette sezioni del festival, il programma Favourites presenterà fra gli altri 10 000 km [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Carlos Marques-Marcet
scheda film
]
dello spagnolo Carlos Marques-Marcet, Loin des hommes [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
del francese David Oelhoffen, Corn Island [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: George Ovashvili
scheda film
]
del georgiano George Ovashvili, X+Y [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
dell’inglese Morgan Matthews, Out of Nature [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Ole Giæver
scheda film
]
del duo norvegese Ole Giæver - Marte Vold e The Mighty Angel [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
del polacco Wojtek Smarzowski.

La sezione The Dark Side include Autómata [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
dello spagnolo Gabe Ibáñez, la coproduzione britannico-americana Ex Machina [+leggi anche:
recensione
trailer
making of
scheda film
]
di Alex Garland e The Salvation [+leggi anche:
trailer
intervista: Kristian Levring
scheda film
]
del danese Kristian Levring, mentre il film svedese Dyke Hard [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Bitte Andersson e la produzione tedesca The Bunker di Nikias Chryssos saranno proiettati nella sezione The Wild Side.

Si segnalano infine The Duke of Burgundy [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
del britannico Peter Strickland in proiezione di gala e il documentario The Visit [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Michael Madsen, (coprodotto da Danimarca, Austria, Finlandia, Irlanda e Norvegia) che chiuderà questa 22a edizione di Titanic.

(Tradotto dal francese)

Film Business Course
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss

ELO Film School