Beauty and the Dogs (2017)
On Body and Soul (2017)
Handia (2017)
Valley of Shadows (2017)
Laissez bronzer les cadavres (2017)
I Am Not a Witch (2017)
The Square (2017)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

CANNES 2015 Selezione

email print share on facebook share on twitter share on google+

Sprint finale per la Croisette

di 

- Il vento delle indiscrezioni e delle speculazioni soffia a tutto spiano a Parigi, tre giorni prima dell’annuncio della selezione ufficiale

Sprint finale per la Croisette
La giovinezza di Paolo Sorrentino

La suspense è alle stelle dietro le quinte della 68esima edizione del Festival de Cannes (dal 13 al 24 maggio 2015), giacché il delegato generale Thierry Frémaux rivelerà la Selezione Ufficiale il prossimo giovedì alle ore 11. L'intensità delle ultime proiezioni (i film sono presentati sempre più tardi) e le dinamiche delle negoziazioni tra le diverse vetrine cannensi (la Semaine de la Critique e la Quinzaine des réalisateurs lottano per non farsi spodestare nel rettilineo finale dalle seduzioni della Selezione Ufficiale, o al contrario cercano di accaparrarsi alcuni delusi, esclusi dal concorso) e di altri importanti festival seguenti nel calendario mondiale: l'imminente momento della verità scatena le passioni e le voci di corridoio vere e false, alimentate dalla nebbia dei social network. Una breve panoramica degli ultimi venti che soffiano a Parigi.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Per quanto riguarda la Palma d'Oro 2015, che sarà assegnata da una giuria presieduta dai fratelli Ethan e Joel Coen (vedi news), i favoriti sembrano essere Louder Than Bombs [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Joachim Trier
scheda film
]
del norvegese Joachim Trier, Arabian Nights del portoghese Miguel Gomes, Mia Madre di Nanni Moretti, La giovinezza (Youth) del suo connazionale Paolo Sorrentino, The Lobster [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
Q&A: Yorgos Lanthimos
scheda film
]
del greco Yorgos Lanthimos, Mountains May Depart del cinese Jia Zhangke (che sarebbe finalmente pronto, per fugare ogni dubbio), An della giapponese Naomi Kawase, Love in Khon Kaen del thailandese Apichatpong Weerasethakul, Sea of Trees dell'americano Gus Van Sant, Carol del suo connazionale Todd Haynes, e due titoli francesi: Dheepan [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
Q&A: Jacques Audiard
scheda film
]
di Jacques Audiard (vedi news) e Trois souvenirs de ma jeunesse di Arnaud Desplechin (news).

Ma a parte questi favoriti, l'incertezza è significativamente più grande. Tra i papabili troviamo Midnight Special di Jeff Nichols, un terzo film francese (posizione che potrebbe essere contesa tra La tête haute di Emmanuelle BercotULTIMO MINUTO: film che aprirà il festivalarticolo - e Mon roi [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Maïwenn - news), Taklub del filippino Brillante Mendoza, Les chevaliers blancs del belga Joachim Lafosse, un titolo britannico (Sunset Song [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Terence Davies
scheda film
]
di Terence Davies o High-Rise [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
 di Ben Wheatley?), uno rumeno (One Floor Below di Radu Muntean o The Treasure di Corneliu Porumboiu?), un film sudamericano, Regression dello spagnolo Alejandro Amenabar, Sicario del canadese Denis Villeneuve, e l'enigmatico The Assassin del taiwanese Hou Hsiao Hsien. Ma le sorprese e i cambiamenti dell'ultimo secondo sono sempre dietro l'angolo per completare la vetrina di una gara che si annuncia molto emozionante e che pare non comprenda The Commune [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Thomas Vinterberg
scheda film
]
 del danese Thomas Vinterberg (il film non sarebbe pronto).

Se l'indiscrezione secondo cui non ci sarebbero tre film italiani in concorso fosse vera, non dovremmo aspettarci neanche Il Racconto dei Racconti di Matteo Garrone in mostra sulla Croisette (fuori dalla competizione ufficiale? Apertura della Quinzaine?), mentre il film d'animazione Il Piccolo Principe di Mark Osborne è nella pole position delle previsioni (il film americano Inside Out di Pete Docter dovrebbe anche essere in mostra a Cannes).

Per quanto riguarda i film francesi e al di là della competizione ufficiale, i posti saranno molto cari data l'abbondanza di proposte. Si vocifera che Love di Gaspar Noé sia in buona posizione per una proiezione speciale (e hot!) seguito da altri favoriti, tra cui L'ombre des femmes [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Philippe Garrel (articolo), Les Cowboys di Thomas Bidegain (articolo), Maryland (Close Protection) di Alice Winocour (articolo), Taj Mahal [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Nicolas Saada
scheda film
]
di Nicolas Saada (articolo), La loi du marché [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Stéphane Brizé
scheda film
]
di Stéphane Brizé e Les deux amis di Louis Garrel (articolo). Ritorna con insistenza anche il nome di Michel Gondry con Microbe et Gasoil [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
(articolo).

Il verdetto giovedì 16 aprile per la selezione ufficiale, lunedì 20 per la Semaine de la Critique e martedì 21 per la Quinzaine des réalisateurs.

(Tradotto dal francese)

Warsaw
EPI Distribution
LIM
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss