Razzia (2017)
The Nothing Factory (2017)
Mademoiselle Paradis (2017)
A Ciambra (2017)
On Body and Soul (2017)
Thelma (2017)
The Nile Hilton Incident (2017)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

FILM Regno Unito

email print share on facebook share on twitter share on google+

The Falling: un film di delicata urgenza

di 

- Con The Falling, di grande giocosità visiva e precisione sonora, Carol Morley centra il bersaglio

The Falling: un film di delicata urgenza
Florence Pugh e Maisie Williams in The Falling

The Falling [+leggi anche:
trailer
intervista: Carol Morley
scheda film
]
di Carol Morley è uno di quei film che si fanno inquadrare a malapena. Prima ancora di scoprire che il film è presentato da BBC Films e dal BFI, questa produzione inglese ci immerge in un dolce canto poetico. Veniamo poi trasportati in un idillio di una bellezza quasi impossibile. Acque cristalline si increspano sotto di noi, e ci scopriamo circondati da salici verdeggianti e felci rossastre. Le ambientazioni successive si tingono anch'esse dei colori di questa splendida tavolozza autunnale, rendendo l'americanismo "the fall (l'autunno)" centrale per una delle più belle interpretazioni di questo film di "caduta" (anche autunno in inglese americano, ndr).

The Falling non permette mai alle sue scene di essere davvero idilliache, però. La dolce canzone di apertura si scontra presto con un respiro pesante e rauco. E mentre ascoltiamo questi suoni iniziali, non sappiamo se sono gli ultimi, disperati rantoli di una donna perseguitata, o l'ansimare profondo e incontrollato di una donna durante un amplesso. Ne risulta una sorta di incertezza deliziosa e sensuale, qualcosa con cui The Falling continua a permeare tutto il suo racconto dolceamaro di due studentesse, Abbie e Lydia.

Queste ragazze ribelli frequentano una prestigiosa e rigida scuola - uno di quei posti che trascina in modo conservativo centinaia di anni di storia nel presente. Solo che lo status quo del film sembra gravitare inesorabilmente intorno a Abbie (Florence Pugh). È quella ragazza con le "trecce d'oro" collocata visibilmente nel passato poetico della Gran Bretagna; e un incantevole sorriso non è mai lontano dalle sue labbra. Di conseguenza, Lydia (Maisie Williams) diventa uno dei comprimari naturali della vita. Detto questo, la Williams (recentemente nominata una delle Shooting Star della Berlinale - guarda l'intervista video) stupisce con una performance talmente convincente da renderla tutt'altro che un'attrice non protagonista.

La coppia viene ben presto messa alla prova, e ciò fa sì che il personaggio della Williams emuli sempre più il suo idolo di purezza. Solo che questo "doppio" prolifera in tutto il cast, finché quasi ogni ragazza adolescente comincia a imitare la precoce (ma tragicamente ancora ingenua) Abbie. Le sfaccettature della sua personalità passano da una fanciulla all'altra, come una misteriosa interferenza, e questi flash emulativi si fondono con le immagini sovrapposte che sembrano sia subliminali che da cinema d'avanguardia. E quest'effetto ci costringe a chiederci se stiamo assistendo a mera emulazione, isteria di massa, possessione soprannaturale o a un potente risveglio sessuale collettivo.

Così, il film della Morley arriva a sembrare quasi hitchcockiano. Soprattutto dato che cattura insistentemente la sessualità come qualcosa di sublime, sinistro, sacro e profano allo stesso tempo. Anche in questo senso, The Falling reintroduce la "donna caduta" influenzata sessualmente, quella figura che si aggira misteriosamente in gran parte del passato letterario europeo. Ancora e ancora, il film rappresenta queste donne cadute, svenute e punite spietatamente dai loro corpi.

Ma le loro ripetute cadute assumono gli splendidi connotati di un balletto, mostrando quanto sapientemente la Morley abbia legato più filoni culturali nella sua opera. E inoltre espone consapevolmente i discorsi misogini dell'"isteria" che opprimeva queste donne. In ultima analisi, le loro cadute cominciano anche ad assumere una potenza di ribellione adolescenziale o toni simili a Cristo, quindi questo primo passo così complessamente femminista della Morley, lontano dal documentario, merita certamente di essere visto.

The Falling è distribuito da Metrodome nel Regno Unito.

(Tradotto dall'inglese)

Leggi anche

Jihlava
San Sebastián Full
Focal Production Value
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss