Glory (2016)
The Party (2017)
Que Dios nos perdone (2016)
L'altro volto della speranza (2017)
Quello che so di lei (2017)
Una vita (2016)
Out (2017)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

FESTIVAL Repubblica Ceca

email print share on facebook share on twitter share on google+

Il Finále Plzeň premia le produzioni nazionali

di 

- Lungometraggi di finzione, documentari e progetti televisivi sono stati premiati dalle giurie internazionali del Plzeň

Il Finále Plzeň premia le produzioni nazionali

L'evento sulla produzione nazionale al festival ceco Finále Plzeň (vedi news) ha concluso con successo la sua 28ma edizione con la cerimonia di premiazione. Una selezione di opere audiovisive ceche e slovacche effettuata negli ultimi dodici mesi ha partecipato alla competizione nelle categorie di lungometraggi animati e di finzione e nella sezione di produzione televisiva. La giuria internazionale, presieduta dal regista, produttore e sceneggiatore ceco David Ondříček – e che include anche la regista, montatrice e sceneggiatrice polacca Dorota Kędzierzawska, il direttore del Molodist International Film Festival Andriy Khalpakhchi, l’attrice macedone Verica Nedeska e il distributore slovacco Michal Drobný – ha consegnato senza esitazione il riconoscimento più ambito, il Golden Kingfisher, a The Way Out [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Petr Václav
scheda film
]
, la premiata opera di Petr Václav; hanno apprezzato il film perché “molto professionale, pieno di emozioni e con un personaggio principale di grande effetto”. Il documentario sulla nuova generazione di fotografi slovacchi influenti degli anni 80, wave vs shore (il debutto alla regia del direttore della fotografia slovacco Martin Štrba), ha ricevuto il riconoscimento di Miglior Documentario, mentre un altro documentarista slovacco, Miro Remo, ha ricevuto una Menzione Speciale della giuria per il suo film Comeback, “uno sguardo unico ed esauriente del mondo circoscritto del ciclo dei crimini e delle pene”. 

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

La categoria televisiva è stata divisa in due sottocategorie, produzioni cicliche e non cicliche, nelle quali 16 opere audiovisive si sono contese il premio più ambito, scelte tra le 65 partecipanti in totale. Il Golden Kingfisher per il Miglior Progetto Televisivo nella sottocategoria ciclica, è stato consegnato per onorare la serie slovacca Secret Lives, prodotta da Radio and Television Slovakia, il cui quarto episodio è incentrato sulle vite di alcune donne in una casa di accoglienza. La giuria ha apprezzato la serie per il suo essere “un ritratto sobrio e spassionato di donne ai margini della società che lottano per ottenere uno status migliore”. La serie Czech Century, prodotta dalla Czech public broadcaster, si è portata a casa il Premio per il Miglior Progetto Televisivo Non Ciclico grazie all’episodio It’s Only Rock ‘n’ Roll, diretto da Robert Sedláček. Una Menzione Speciale è andata alla web serie satirica Blanik Office, una sitcom che riflette l’attuale situazione politica della Repubblica Ceca e ispirata a scandali realmente accaduti, prefigurando così il boom della televisione online, la cui popolarità è prevista crescere soprattutto dopo l’arrivo di Netflix sui mercati ceco e slovacco il prossimo anno.

Gli studenti della University of West Bohemia hanno avuto campo libero nel distribuire i premi al Plzeň, decidendo di conferire il Premio per il Miglior Film all’opera prima di Štěpán Altrichter, Schmitke [+leggi anche:
recensione
scheda film
]
, una commedia drammatica sulla crisi di identità e sull'allontanamento dalle proprie radici; sempre loro, hanno votato come Miglior Documetario Daniel’s World [+leggi anche:
trailer
intervista: Veronika Lišková
scheda film
]
, il ritratto intimo di un giovane pedofilo realizzato da Veronika Lišková. Three Brothers [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
, fiaba musicale campionessa di incassi del 2014, è stata nominata dal sondaggio del pubblico come Miglior Film e gli spettatori hanno deciso di assegnare il Premio del Pubblico alle Miglior Attrice anche alla performance di Hana Vagnerová nel film Hany [+leggi anche:
trailer
intervista: Michal Samir
scheda film
]
.

(Tradotto dall'inglese)

Gijon_Home
Film Business Course
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss