Quello che so di lei (2017)
Bigfoot Junior (2017)
The Party (2017)
Western (2017)
Que Dios nos perdone (2016)
L'altro volto della speranza (2017)
Out (2017)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

PRODUZIONE Islanda

email print share on facebook share on twitter share on google+

Kormákur scende dall’Everest, per prendere The Oath

di 

- In produzione insieme alla serie televisiva Trapped, il regista e produttore islandese sta preparando un nuovo thriller in lingua inglese

Kormákur scende dall’Everest, per prendere The Oath
Il regista Baltasar Kormákur

Con Everest [+leggi anche:
recensione
trailer
making of
scheda film
]
, il dramma d’azione di alpinismo in 3D per la Universal, che vede nel cast Robin Wright, Jake Gyllenhaal, Jason Clarke, Keira Knightley e Josh Brolin, la cui anteprima è prevista per il 18 settembre, il regista e produttore islandese Baltasar Kormákur sta preparando un thriller psicologico in lingua inglese, The Oath, le cui riprese verranno girate in Islanda.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

La sceneggiatura del film annunciato alla Berlinale, e scritta a quattro mani con lo scrittore islandese Ólafur Egilsson, narra di un rispettabile dottore e padre di famiglia di Reykjavik, la cui vita va fuori controllo nel momento in cui la figlia gli presenta il suo nuovo ragazzo, un criminale.

The Oath sembra il progetto perfetto dopo un gran numero di film d’avventura come Everest – la mia intenzione era di scavare in un mondo intimo, oscuro e psicologico, i cui personaggi sono claustrofobici e tormentati”, ha dichiarato Kormákur.

Il suo primo lungometraggio islandese dai tempi di The Deep [+leggi anche:
recensione
trailer
festival scope
scheda film
]
(2012), che ha vinto 11 Premi Eddas (il premio nazionale del cinema islandese), verrà prodotto dallo stesso Kormákur insieme a Agnes Johansen e Magnus Vidar Sigurdsson e ai suoi RVK Studios, in co-produzione con la Germany’s Dynamic. La NYZ Films, con sede a Los Angeles, inizierà le vendite a Cannes.

Nel frattempo, Kormákur sta producendo anche (fino ad oggi) la più costosa serie televisiva islandese, Trapped, un misterioso thriller in 10 episodi di 58 minuti per il canale islandese RUV. Basato su una sua idea, lui stesso ha scritto (insieme a Sigurjón Kjartansson e Clive Bradley) e diretto il primo episodio della serie, che è stato recentemente proiettato dall’inglese BBC4.

Kormákur – la cui ultima produzione, Virgin Mountain [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
, del collega e regista islandese Dagur Kári è stata premiata come Miglior Film, Miglior Sceneggiatura e Miglior Attore (Gunnar Jónsson) al Tribeca Film Festival di New York – è anche impegnato nella produzione di un altro film per la Universal, Vikingr, basato sulla saga islandese.

(Tradotto dall'inglese)

Film Business Course
WBImages Locarno
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss