The Fixer (2016)
Compte tes blessures (2016)
Angle mort (2017)
Riparare i viventi (2016)
Ma Loute (2016)
American Honey (2016)
6.9 on the Richter Scale (2016)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

CANNES 2015 Portogallo

email print share on facebook share on twitter share on google+

O Som e a Fúria e Terratreme portano film a Cannes

di 

- Arabian Nights, (Be)Longing e Trails, Exorcisms rappresentano il contingente portoghese sulla Croisette

O Som e a Fúria e Terratreme portano film a Cannes
Arabian Nights di Miguel Gomes

La presenza del cinema portoghese alla 68ma edizione del Festival di Cannes è piuttosto limitata, ma certamente accattivante. In testa allo schieramento troviamo l’attesissimo Arabian Nights [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Miguel Gomes
scheda film
]
di Miguel Gomes, che fa parte della sezione Quinzaine des réalisateurs.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Composta da tre film indipendenti – The Restless One, The Desolate One e The Enchanted OneArabian Nights è liberamente ispirato alla leggenda di Scheherazade, che intrattiene il sultano raccontando numerose storie fantastiche per potersi salvare dalla condanna a morte. In questo caso, però, i racconti sono basati su storie reali, messi insieme da un gruppo di giornalisti nell’arco di un anno, reinventati e trasformati in una sceneggiatura. Il film segna il ritorno di Gomes alla Quinzaine, dove aveva in precedenza presentato il suo secondo film, This Dear Month of August [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
. I suoi film successivi, Tabu [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Miguel Gomes
intervista: Miguel Gomes
festival scope
scheda film
]
e Redemption, sono stati presentati rispettivamente alla Berlinale e alla Biennale.

Per Arabian Nights, l’ex Producer on the Move Luís Urbano della O Som e a Fúria ha messo su un co-produzione che coinvolge anche la Francia (Shellac Sud, et anche Agat FilmsArte France Cinéma, il CNC e la regione PACA), la Germania (Komplizen Film), la Svizzera (Box Productions) e il fondo Eurimages. La tedesca The Match Factory si occupa delle vendite internazionali.

Un altro titolo prodotto dalla O Som e a Fúria andrà a Cannes, ed è il debutto alla regia di João Pedro Plácido, (Be)Longing [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
(titolo originale: Volta à Terra), che fa parte della line-up ACID. Il film, che ha vinto nella competizione nazionale dell’ultima edizione del DocLisboa, è stato girato in un villaggio isolato nelle montagne più a nord del Portogallo e si focalizza su quattro generazioni rimaste lì, a fare i conti con le dure condizioni di lavoro affrontate con solidarietà e resistendo alla tentazione di emigrare.

Anche il docu-dramma breve Trails, Exorcisms di Susana Nobre verrà proiettato alla Quinzaine. Il film, visto recentemente all’IndieLisboa, è una produzione della Terratreme e segue un uomo già avanti nella quarantina che ha lavorato nella stessa fabbrica negli ultimi 25 anni. Il suo posto è diventato precario dato che l’azienda sta aspettando che il tribunale deliberi sull’insolvenza della fabbrica. Ciononostante, malgrado il mancato pagamento dei salari, lui e i suoi amici continuano a presentarsi a lavoro ogni giorno, nella speranza di poter mantenere il loro posto.

Infine, Joana Ferreira partecipa alla piattaforma di networking Producers on the Move (leggi l’intervista) per presentare il nuovo calendario di progetti C.R.I.M. che include, tra gli altri, i film imminenti di Jorge Cramez (Amor Amor), e del duo Joaquim Pinto e Nuno Leonel (Pathos).

(Tradotto dall'inglese)

filmitalia_site
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss

suspi_2016_web300x250