A Ciambra (2017)
Happy End (2017)
The Killing of a Sacred Deer (2017)
120 battements par minute (2017)
The Square (2017)
Le Redoutable (2017)
Jupiter's Moon (2017)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

PREMI Italia

email print share on facebook share on twitter share on google+

Nastri d'Argento: Garrone, Moretti e Sorrentino in cinquina

di 

- Dopo la partecipazione - senza riconoscimenti - al Festival di Cannes, i tre registi si sfidano al premio dei giornalisti cinematografici italiani

Nastri d'Argento: Garrone, Moretti e Sorrentino in cinquina
Youth - La giovinezza di Paolo Sorrentino

Si sfidano ‘in casa’ ai Nastri d’Argento, dopo l’exploit - senza premi - al Festival di Cannes, Matteo Garrone, Nanni Moretti e Paolo Sorrentino, tutti e tre candidati - con Il racconto dei racconti [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
Q&A: Matteo Garrone
scheda film
]
, Mia madre
 [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Nanni Moretti
scheda film
]
e Youth-La giovinezza [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Paolo Sorrentino
scheda film
]
- al premio dei giornalisti cinematografici italiani nella categoria destinata al Regista del miglior film 2015.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Con loro Saverio Costanzo con Hungry Hearts [+leggi anche:
trailer
film focus
intervista: Saverio Costanzo
scheda film
]
e Francesco Munzi con Anime nere [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Francesco Munzi
scheda film
]
,
entrambi in concorso all’ultima Mostra del Cinema di Venezia (come Il giovane favoloso [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Mario Martone
scheda film
]
di Mario Martone, film Nastro dell’anno dei giornalisti per aver vinto la doppia sfida della qualità e, insieme, del successo di mercato). A uno di loro sarà assegnato - sabato 27 Giugno prossimo al Teatro Antico di Taormina- il Nastro per la regia del miglior film 2014-2015.

A decidere i vincitori sarà il voto dei giornalisti cinematografici iscritti al SNGCI che organizzano, come sempre con il sostegno istituzionale di MiBACT-Direzione Generale per il Cinema e, in occasione delle “cinquine” a Roma, con il patrocinio della Regione Lazio - la 69.ma edizione dei Nastri – main sponsor BNL Gruppo BNP Paribas - i premi assegnati fin dal 1946 al meglio del cinema italiano e che concluderanno ancora una volta la loro stagione a Taormina, al Teatro Antico.

Munzi e Sorrentino sono ex aequo in testa alle preferenze dei giornalisti per le candidature (7 ciascuno), subito dopo, con 6, i film di Costanzo e Garrone (peraltro, come Youth La giovinezza, di Sorrentino, con molte partecipazioni straniere, quindi non candidabili, nel cast) e Moretti (per il suo film va considerato comunque anche il Premio speciale a Giulia Lazzarini, già assegnato) e la commedia di Francesca Archibugi Il nome del figlio [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
.

Tra i più candidati dell’anno, in vista della serata finale a Taormina, con 5 nomination, Latin lover [+leggi anche:
trailer
making of
intervista: Cristina Comencini
scheda film
]
di Cristina Comencini in corsa per la “migliore commedia” con Fino a qui tutto bene [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Roan Johnson, Il nome del figlio di Francesca Archibugi, Italiano medio di Maccio Capatonda e Noi e la Giulia [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Edoardo Leo. Una commedia anche nella selezione delle opere prime: Se Dio vuole [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Edoardo Falcone, in ‘cinquina’ con Senza nessuna pietà [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Michele Alhaique, Vergine giurata [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
Q&A: Laura Bispuri
scheda film
]
di Laura Bispuri, Short skin [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Duccio Chiarini
scheda film
]
di Duccio Chiarini e N-capace [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Eleonora Danco. 

Soprattutto ‘grandi’, quest’anno, in competizione nella “cinquina” dei produttori, categoria in cui, accanto a Musini (Anime nere, con Elisabetta Olmi Torneranno i prati [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Ermanno Olmi
scheda film
]
, e con Elda Ferri l’opera prima Last summer [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
), ci sono Procacci e Moretti per Mia madre, Gianani e Mieli per Hungry Hearts e Se Dio vuole, Cima e Giuliano con Carlotta Calori per Il ragazzo invisibile [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Gabriele Salvatores
scheda film
]
e Youth -La giovinezza e i Lucisano per due commedie di successo e di qualità: Noi e la Giulia e Scusate se esisto! [+leggi anche:
trailer
making of
scheda film
]

Cinquine superstar, con qualche sorpresa inedita, tra gli attori: i protagonisti candidati sono Alessandro Gassmann (Il nome del figlio e I nostri ragazzi [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Ivano De Matteo
scheda film
]
),
Pierfrancesco Favino (Senza nessuna pietà), Fabrizio Ferracane, Marco Leonardi, Peppino Mazzotta insieme per Anime nere, Riccardo Scamarcio (Nessuno si salva da solo) e Luca Zingaretti (Perez [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
). 

Per le protagoniste sono, invece, in gara per il Nastro: Ambra Angiolini (La scelta [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
), Margherita Buy (Mia madre), Paola Cortellesi (Scusate se esisto!), Alba Rohrwacher (Vergine giurata, Hungry Hearts), Jasmine Trinca (Nessuno si salva da solo [+leggi anche:
trailer
making of
intervista: Sergio Castellitto
scheda film
]
).

Nella “cinquina” delle non protagoniste: Barbora Bobulova (I nostri ragazzi, Anime nere), Valeria Bruni Tedeschi (Latin lover), Giovanna Ralli (Un ragazzo d’oro), Micaela Ramazzotti (Il nome del figlio), Carla Signoris (Le leggi del desiderio [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
).

Infine gli attori non protagonisti: Claudio Amendola (Noi e la Giulia), Stefano Fresi (Ogni maledetto Natale, La prima volta di mia figlia [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
), Adriano Giannini (Senza nessuna pietà, La foresta di ghiaccio [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Claudio Noce
scheda film
]
), Luigi Lo Cascio (I nostri ragazzi) e Francesco Scianna (Latin lover).

Producers on the Move
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss

Swiss Films Cannes